ARTICOLO

"Non sognarlo, fallo": i 5 suggerimenti di Ulla Lohmann per gli aspiranti fotografi d'avventura

Two scientists silhouetted against the lava lake inside the Benbow crater on the volcanic island of Ambrym.
La fotoreporter di avventura Ulla Lohmann ha guidato squadre in spedizione per aiutare gli scienziati a comprendere meglio il complesso vulcanico di Vanuatu. Qui, due scienziati studiano un lago di lava (con temperature superiori a 1000 °C) dentro il cratere Benbow sull'isola vulcanica di Ambrym, nel Pacifico meridionale. Scatto realizzato con fotocamera Canon EOS 7D Mark II e obiettivo Canon EF 70-200mm F4L USM a 126mm, 1/125 sec, F8 e ISO 500. © Ulla Lohmann

La fotoreporter d'avventura e documentarista tedesca Ulla Lohmann ha iniziato la sua carriera in modo straordinario. All'età di 18 anni vince Jugend forscht, concorso scientifico giovanile tedesco, battendo oltre 8.000 partecipanti grazie alla sua ricostruzione di un fossile. Il denaro del premio le cambia la vita.

"Ho investito i 1500 € che ho vinto viaggiando per il mondo per un anno e mezzo, iniziando così a scattare le mie prime foto", spiega Ulla. "Ha forgiato il mio futuro, perché sono diventata fotoreporter e storyteller".

Oggi Ulla collabora regolarmente per riviste ed emittenti quali GEO, BBC e National Geographic. In questo articolo svela i punti di svolta della sua carriera e offre consigli agli aspiranti fotografi d'avventura decisi a seguire le sue orme.

Men in traditional grass skirts dance in a circle on Tanna Island, Vanuatu.
Dopo aver coronato il suo sogno d'infanzia sull'Isola di Vanuatu, Ulla ha deciso di specializzarsi fotografando le culture indigene, con particolare attenzione alle comunità che sorgono in prossimità dei vulcani attivi. Il popolo dell'Isola di Tanna vive all'ombra del Monte Yasur, la cui attività persegue praticamente indisturbata almeno dal 18esimo secolo. Le loro danze hanno un profondo significato spirituale e spesso un legame con il vulcano. Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark IV e obiettivo Canon EF 24-70mm F2.8L II USM a 24mm, 1/160 sec, F13 e ISO 200. © Ulla Lohmann
Canon Professional Services

Disponi di un kit Canon?

Registra il tuo kit per accedere a consigli gratuiti degli esperti, assistenza per le attrezzature, eventi ricchi d'ispirazione e offerte speciali esclusive con Canon Professional Services

1. Ritagliati una nicchia

In quel viaggio che le ha cambiato la vita, Ulla ha deciso di recarsi sulle isole vulcaniche di Vanuatu, nell'Oceano Pacifico, per vedere un vulcano attivo e coronare il suo sogno d'infanzia. "Tutto quello che desideravo era vedere un vulcano attivo", racconta. "Per caso sul posto era già presente una squadra del National Geographic, quindi li ho convinti di saper cucinare e mi hanno assunta. Ero orgogliosa di poter imparare dai migliori, ma mi ha anche fatto realizzare quanta strada avessi da fare per essere pubblicata".

Ispirata dalla squadra, composta principalmente da scienziati, Ulla ha fatto ritorno per studiare gestione delle risorse naturali e fotogiornalismo. "Grazie a queste lauree ero molto più preparata, ma avevo bisogno di trovare una nicchia. Per questo ho scelto di specializzarmi in culture indigene, in particolare le comunità che vivono ai piedi dei vulcani attivi.

"È un campo molto ristretto ma è stato il mio punto di svolta: sono stata contattata da numerose riviste. Mi sono ritagliata questa nicchia proponendo le storie giuste. Bisogna investire il proprio tempo, denaro ed energia per qualcosa che ci appassiona. Faccio semplicemente ciò che amo. Il mio motto è: "Non sognarlo, fallo".

An active volcano on Ambrym Island, Vanuatu.
Il complesso sull'Isola di Ambrym emette il maggior numero di gas vulcanici al mondo: la sua prima eruzione è stata tra le 10 più importanti mai registrate sul globo. Le immagini di Ulla aiutano a finanziare la ricerca per avere una maggiore comprensione del vulcano. Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark III (ora sostituita da Canon EOS 5D Mark IV) e obiettivo Canon EF 24-70mm F2.8L II USM a 24mm, 1/125 sec, F16 e ISO 640. © Ulla Lohmann
A climber ascending the Totem Pole, a vertical sea stack in the Tasman National Park, Australia.
Ulla non teme di spingere il proprio corpo al limite per ottenere lo scatto perfetto: dopo aver visto un'immagine del Totem Pole, un faraglione che sorge nel Parco nazionale di Tasman, in Australia, ha deciso di scalarlo. Con i suoi 70 metri di altezza e solo due di larghezza, è noto per essere una delle arrampicate più impegnative al mondo. Scatto realizzato con Canon PowerShot G7 X (ora sostituita da Canon PowerShot G7 X Mark III) a 12mm, 1/800 sec, F5 e ISO 250. © Ulla Lohmann

2. Cerca scatti mai visti prima

"La storia che mi ha permesso di sfondare riguardava una tribù in Papua Nuova Guinea che ancora pratica la mummificazione e che non era mai stata fotografata", racconta Ulla. "Le riviste cercano foto mai viste prima, qualcosa di visivamente accattivante che racconti una storia. Specializzati in un'area e usa uno stile fotografico unico per la narrazione visiva. Scegli un argomento di vasto interesse che svela nuove cose".

Adventurer Laura Bingham stands chest-deep in a river, wielding a machete.

Riprendere una spedizione all'ultimo respiro nella giungla con il kit Canon

Come il regista Peiman Zekavat ha sfidato il caldo, la fatica e i piranha per riprendere la spedizione dell'avventuriera Laura Bingham nella giungla con Canon EOS C300 Mark II.

3. Sviluppa capacità per partire all'avventura

"Se desideri diventare un fotografo d'avventura, assicurati di conoscere i ferri del mestiere: lanciati in sport estremi o sviluppa le tue capacità per fare spedizioni. Assicurati di saper fare arrampicate sul ghiaccio, pratica scialpinismo e, ogni volta che puoi, avventurati dove gli altri non possono arrivare", spiega. "Avrai un vantaggio come fotografo e verrai assunto in quanto disponi di competenze specifiche.

"Devo essere al 100% un membro della squadra: devo trasportare lo stesso peso, camminare per le stesse distanze e fare il mio lavoro, non importa che io sia un uomo o una donna. Voglio credere che il gender non giochi alcun ruolo, ma dove sono tutte le altre donne fotografe? Ci sono moltissime donne lì fuori [che scattano foto], ma non molte di loro sono fotografe d'avventura".

A wooden walkway traverses rocky cliffs beside the sea.
A Ulla serve un kit su cui poter fare affidamento per la sua fotografia d'avventura. Il corpo leggero ma resistente di Canon EOS R era perfetto per l'impresa. Scatto realizzato con Canon EOS R e obiettivo Canon RF 24-70mm F2.8L IS USM a 24mm, 1/160 s, F8 e ISO 100. © Ulla Lohmann

4. Rendi il tuo kit un'estensione del tuo corpo

"Posso fare completo affidamento sulla mia attrezzatura e so che non incorrerò in problemi tecnici quando mi trovo in luoghi remoti", spiega Ulla. "Sono molto esigente da me stessa quando affronto le situazioni, ma chiedo tanto anche alla mia attrezzatura".

Oltre alle fotocamere Canon EOS 5D Mark IV e Canon EOS 5DS R, Ulla utilizza la fotocamera mirrorless full frame Canon EOS R quando si arrampica sulle montagne e fotografa le eruzioni vulcaniche. Il corpo leggero e il touch screen le consentono di concentrarsi e scattare nel pieno dell'azione, come quando "penzola da una scogliera attaccata a una fune" e non può guardare attraverso il mirino.

È anche grazie agli obiettivi Canon RF che ha potuto esplorare nuove possibilità. "Inviata in missione da GEO Francia per scattare foto di un vulcano che stava eruttando in Indonesia, ho portato con me Canon EOS R come fotocamera di riserva, insieme agli obiettivi Canon RF 15-35MM F2.8L IS USM e Canon RF 24-70MM F2.8L IS USM. Mi sono completamente innamorata degli obiettivi RF, sono incredibilmente rapidi e offrono immagine eccezionalmente nitide. Mi sono ritrovata a usare la fotocamera non come riserva, ma come corpo principale.

"Molti degli scatti selezionati [dagli editor] sono stati realizzati con Canon EOS R. Gran parte di quel lavoro prevedeva condizioni di scarsa illuminazione e potevo scattare di più a mano libera con i nuovi obiettivi. La sensibilità ISO era fantastica, la stabilizzazione perfetta e la rapidità eccellente. La fotocamera offre la qualità perfetta per ciò che richiedono le riviste".

A geologist abseiling into an active volcano.
Il geologo Basti Hofmann, marito di Ulla, si cala nel Monte Yasur sull'Isola di Tanna per prelevare dei campioni. Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark IV e obiettivo Canon EF 24-70mm F2.8L II USM a 38mm, 0,5 s, F9 e ISO 1250. © Ulla Lohmann
Three tents erected on the side of an active volcano.
Camping dentro il cratere Benbow sull'Isola di Ambrym, a Vanuatu. Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark III e obiettivo Canon EF 11-24mm F4L USM a 15mm, 2,5 sec, F6.3 e ISO 2000. © Ulla Lohmann

5. Fai revisionare il tuo portfolio dagli editor

"Fotografa una storia e proponiti alle riviste", incoraggia Ulla. "Amo incontrare gli editor durante i festival fotografici come Visa pour l'Image. È sempre meglio presentarsi di persona perché guarderanno le tue fotografie: assicurati solo di essere in grado di spiegare la tua storia in una sola frase".

Anche inviare e-mail agli editor allegando solo tre foto selezionate per la revisione può funzionare, spiega Ulla. "Invia le tue tre immagini più forti, quindi prova a ottenere un appuntamento o una risposta. Gli editor non hanno molto tempo, ma darai visibilità ai tuoi scatti e potrai ricevere dei feedback. Faccio un portfolio di nuove storie ogni anno, presentandolo agli editor. In genere, una volta su 10 funziona. È questa la natura del gioco".

Anche creare contenuti accattivanti per i social media è fondamentale, ricorda Ulla. "Aiuta a costruire un buon portfolio. Tuttavia, sono in molti gli editor che navigano sui social e sui siti Web in cerca di fotografi, quindi assicurati di pubblicare solo gli scatti migliori".

Scritto da Lorna Dockerill


Il kit di Ulla Lohmann

Il kit essenziale usato dai professionisti per scattare le loro foto

Canon Ambassador Ulla Lohmann standing at the edge of a lava-filled crater, holding a Canon camera attached to a tripod.

Fotocamere

Canon EOS 5D Mark IV

Progettata per lavorare in qualsiasi situazione, EOS 5D Mark IV è una fotocamera completa realizzata in modo eccellente. "La porto ovunque con me, dalle profondità di un vulcano attivo fino alle grotte di ghiaccio e alle sommità più elevate", racconta Ulla.

Canon EOS R

Sensore full-frame da 30.3 megapixel con un impressionante livello di dettaglio, ottime prestazioni ISO e autofocus Dual Pixel CMOS. Oltre ai nuovi obiettivi RF, Canon EOS R offre un'esperienza di scatto senza precedenti per migliorare ulteriormente le tue abilità. "La fotocamera offre la qualità perfetta per ciò che richiedono le riviste", spiega Ulla.

Canon EOS 5DS R

La migliore qualità reflex, con una risoluzione di 50,6 megapixel e un filtro per l'annullamento dell'effetto passa-basso che ottimizza la nitidezza del sensore della fotocamera. "Una fantastica fotocamera secondaria da usare sul campo", secondo Ulla.

Canon EOS 7D Mark II

Realizzata per chi ama la velocità. Cattura i momenti più straordinari, quelli che sfuggono agli altri. Sia che si tratti di foto o filmati, esprimi il tuo lato creativo come mai prima d'ora.

Obiettivi

Canon RF 15-35mm F2.8L IS USM

Cattura tutti i dettagli, anche in condizioni di scarsa illuminazione, grazie a questo luminoso zoom F2.8 ultragrandangolare serie RF con stabilizzazione dell'immagine a 5 stop, ideale in scenari in cui angolazioni innovative possono fare la differenza. "Mi sono completamente innamorata degli obiettivi RF, sono incredibilmente rapidi e offrono immagine eccezionalmente nitide", spiega Ulla.

Canon RF 24-70mm F2.8L IS USM

Porta la tua fotografia a un nuovo livello, grazie a un obiettivo zoom 24-70 mm pensato per superare ogni aspettativa. Elementi come l'eccellente struttura a livello ottico, un'apertura massima di F2.8 e una stabilizzazione dell'immagine a 5 stop consentono di esprimere la tua creatività in tutte le condizioni.

Articoli correlati

Visualizza tutto

Leggi la newsletter

Fai clic qui per scoprire le storie da cui trarre ispirazione e le notizie entusiasmanti di Canon Europe Pro

Registrati ora