FOTOGRAFIA DI ANIMALI DOMESTICI

Consigli utili per fotografare gli animali domestici in modo adorabile

Se sai come fare, la fotografia può davvero racchiudere la personalità del tuo animale domestico, che sia giocoso, curioso, timido o affettuoso. Qui, la fotografa professionista Cat Race visita un centro di recupero per animali per catturare immagini coinvolgenti e offre ai proprietari di animali suggerimenti per provare a casa.
Un bassotto si trova dietro una piscina di palline, che è sfocata in primo piano. Scatto realizzato con Canon EOS R6 e obiettivo Canon EF 35mm f/1.4 L IS II USM dalla fotografa Cat Race.

Il duo fotografico Cat e Michael, che gestisce CatsDog Photography, lavora insieme per produrre immagini memorabili di cani, gatti, conigli e altri animali. Cat è dietro all'obiettivo, mentre Michael lavora come addestratore e collabora per pianificare servizi fotografici e composizioni.

La fotografia può avere un impatto sull'esito delle adozioni degli animali, soprattutto per quelli meno fotogenici o che non escono bene in foto. Per questo servizio, Cat e Michael si sono recati al centro di recupero RSPCA di Preston, in Inghilterra, per scattare interessanti ritratti nel tentativo di aiutare alcuni animali a trovare una nuova casa.

Durante il servizio, abbiamo chiesto a Cat di condividere i suoi suggerimenti su come catturare l'essenza di un animale, dall'utilizzo del kit e delle impostazioni della fotocamera corretti, a come mettere in posa animali irrequieti.

1. Prenditela comoda

La fotografa di animali domestici Cat Race è seduta sul pavimento e offre premietti a un bassotto.

È importante conoscere l'animale e farlo abituare alla tua presenza prima di iniziare a fotografarlo. Ciò vale soprattutto per gli animali timidi come il bassotto Eva (in foto). "Prima di iniziare a scattare, prova a far eseguire un piccolo comando al soggetto, per esempio chiedigli di sedersi e dagli un premietto quando lo fa", suggerisce la fotografa Cat Race. "Il tuo cucciolo avrà l'idea che, quando fa ciò che gli chiedi, verrà ricompensato, e assocerà il servizio fotografico a qualcosa di divertente".

Un bassotto guarda verso la fotocamera. Il cane è totalmente nitido, mentre lo sfondo è sfocato. Scatto realizzato con Canon EOS R6 e obiettivo Canon EF 70-200mm f/2.8 L IS II USM da Cat Race.

L'otturatore elettronico di Canon EOS R6 consente di scattare in silenzio, un'operazione estremamente utile per fotografare animali ansiosi come Eva. Scatto realizzato con Canon EOS R6 e obiettivo Canon EF 70-200mm f/2.8 L IS II USM (ora sostituito da Canon EF 70-200mm f/2.8 L IS III USM) a 110 mm, 1/500 s, f/3.5 e ISO1600. © CatsDog Photography

Fotografare qualsiasi animale può essere un processo imprevedibile, perché dipende dal loro comportamento, e questo è particolarmente vero quando si lavora con animali salvati. Cat ritiene che sia importante per l'animale abituarsi alla tua presenza. Passare del tempo insieme ti offre anche la possibilità di capire come fotografare.

Per iniziare, potresti fotografarli mentre dormono. In questo modo avrai la possibilità di provare angolazioni diverse e di regolare le impostazioni nel modo corretto senza doverti preoccupare di attirare la loro attenzione. Se la tua fotocamera è dotata di un otturatore silenzioso o di una modalità silenziosa, è consigliabile attivarla.

Quando sei pronto, prova a giocare con il tuo cucciolo o a tentarlo con dei premietti per mantenere il suo interesse mentre scatti qualche foto. Tuttavia, assicurati di aver passato abbastanza tempo a regolare le impostazioni della fotocamera. "Alcune persone usano rumori o un giocattolo con fischietto prima ancora di avere l'illuminazione o la composizione giusta. L'animale non ci cascherà per molte volte", afferma Michael.

Ma la pazienza è la chiave. Un animale potrebbe sembrare sovreccitato perché si sente ansioso. C'è il rischio di stressare l'animale se continui a ordinargli di sedersi o di rimanere lì per ore, il che potrebbe portare l'animale a volersene andare. "Alla fine, il cane si stufa", afferma Cat. "Abbiamo imparato dalla nostra esperienza che non è un buon metodo. Anche se devi perdere quello scatto e passare a qualcosa di diverso, fallo e ti sembrerà più tranquillo. Per catturare la loro personalità, è sufficiente metterli a proprio agio".

È inoltre importante essere consapevole delle differenze tra cani, gatti e altri tipi di animali domestici. Ogni animale è unico, quindi dovrai adattare il tuo stile in base alla sua personalità. "In generale, un servizio con un cane andrà liscio se il cane pensa che sia lui a prendere le decisioni, ma è ancora più estremo con i gatti", afferma Michael. "Prendi una scatola e un gatto ci entrerà, ma se metti il gatto nella scatola, uscirà subito.

"Quando si tratta di conigli, non ti ascolteranno affatto, quindi dovrai trovare una soluzione. Per esempio, puoi fotografarli sulla spalla di una persona che li tiene in braccio. Per noi, fotografare in un centro di recupero mostra anche un senso di connessione per qualcuno che potrebbe voler adottare".

2. Il kit migliore per la fotografia di animali domestici

Un gatto soriano è seduto su un soffice letto per animali e guarda verso la fotocamera. Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark III e obiettivo Canon EF 50mm f/1.4 USM dalla fotografa Cat Race.

Quando si fotografano i gatti, devi rimanere sempre vigile a causa della loro natura imprevedibile. Lascia che entrino nell'inquadratura e preparati a scattare al momento giusto. Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark III (ora sostituita da Canon EOS 5D Mark IV) e obiettivo Canon EF 50mm f/1.4 USM a 1/200 s, f/4 e ISO125. © CatsDog Photography

La fotografa di animali domestici Cat Race collega un obiettivo EF alla fotocamera Canon EOS R6 tramite un adattatore Canon EF-EOS R.

Grazie all'adattatore Canon EF-EOS R, Cat può utilizzare senza problemi il suo set di obiettivi EF preferito con la fotocamera EOS R6 che ha utilizzato per questo scatto. Anche se tende a "fare un mix" per il suo kit, ha quasi sempre con sé gli obiettivi Canon EF 70-200mm f/2.8 L IS II USM e Canon EF 16-35mm f/2.8 L II USM (ora sostituito da Canon EF 16-35mm f/2.8 L III USM).

Cat e Michael ritengono che sia fondamentale avere molte opzioni. Cat porta sempre gli obiettivi Canon EF 70-200mm f/2.8 L IS II USM e Canon EF 16-35mm f/2.8 L II USM nel suo kit per assicurarsi di catturare una varietà di scatti. Ma sottolinea anche l'importanza di utilizzare obiettivi diversi. "Ho così tanti obiettivi che non porto sempre gli stessi con me per ogni servizio", afferma. "Se utilizzi sempre lo stesso obiettivo, per esempio un 135mm, otterrai solo un determinato aspetto".

Per questa visita al centro di recupero per animali, Cat ha utilizzato Canon EOS R6. Dopo aver utilizzato in precedenza EOS 5D Mark III, aveva già molti obiettivi EF che utilizzava su EOS R6 tramite l'adattatore Canon EF-EOS R. "Non mi accorgevo nemmeno dell'adattatore, il che dimostra che funziona perfettamente", afferma. "Mi è piaciuto molto anche il touch screen di EOS R6 perché è intuitivo e ti consente di modificare rapidamente le impostazioni, il che è utile nel momento in cui fotografo gli animali, come la possibilità di toccare lo schermo per mettere a fuoco".

Lo schermo orientabile è utile anche quando fotografi da angolazioni scomode e il touch screen di EOS R6 può ruotare di 270° per consentirti di scattare in modo creativo. Inoltre, la sua notevole messa a fuoco automatica può individuare gli occhi di un animale e seguirli all'interno dell'inquadratura.

3. Le migliori impostazioni per la fotografia di animali domestici

Un soffice gatto rosso è sdraiato in un angolo e guarda la fotocamera. Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark III e obiettivo Canon EF 50mm f/1.4 USM dalla fotografa Cat Race.

Se il tuo gatto non si mette in posa, prova a fotografarlo quando si rilassa nel suo habitat naturale e in un'area ben illuminata. Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark III e obiettivo Canon EF 50mm f/1.4 USM a 1/200 s, f/3.2 e ISO100. © CatsDog Photography

Un gatto bianco e nero con un grande macchia nera sotto il naso guarda verso l'alto verso la fotocamera. Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark III e obiettivo Canon EF 50mm f/1.4 USM dalla fotografa Cat Race.

Avvicina dei premietti alla fotocamera per catturare l'attenzione del cane. Questo funziona anche con i gatti e ti aiuterà a scattare foto ravvicinate. "Vuoi che le persone guardino la foto ed entrino in sintonia con l'animale", spiega Cat. Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark III e obiettivo Canon EF 50mm f/1.4 USM a 1/200 s, f/3.2 e ISO100. © CatsDog Photography

Le impostazioni da utilizzare per la fotografia di animali domestici dipendono dall'aspetto che vuoi ottenere. "Penso che variamo molto rispetto ad altri fotografi di animali domestici", spiega Michael. "Molti amano usare un obiettivo lungo e un'apertura ampia, che creano uno stile da sogno. È un'ottima idea, ma a noi piace anche aggiungere il maggior numero possibile di dettagli".

Cat concorda: "Per me, ciò che rende speciale una fotografia è quando si percepisce lo spazio e l'ambiente in cui si trova l'animale", afferma.

Se vuoi produrre immagini d'azione di un animale in movimento e ti senti sicuro a scattare in modalità manuale (M), prova a impostare una velocità dell'otturatore di almeno 1/1000 di secondo, un'apertura media, come f/5.6 o f/8, e un valore ISO di circa 400-800, a seconda delle condizioni di illuminazione. Tuttavia, per i ritratti di animali, una velocità dell'otturatore tipica di 1/200 di secondo è più appropriata, generalmente con un'apertura più ampia di f/2.8 o f/1.8 e un valore ISO inferiore, se l'illuminazione lo consente.

Se sei agli inizi o stai ancora scoprendo la tua fotocamera, la modalità Priorità otturatore (Tv), in cui scegli la velocità dell'otturatore e la fotocamera sceglie l'apertura, è ideale per le immagini d'azione, mentre la modalità Priorità apertura (Av), in cui decidi l'apertura e la fotocamera seleziona la velocità dell'otturatore, funziona meglio per i ritratti statici.

In sostanza, è utile sperimentare diverse combinazioni di impostazioni per ottenere l'aspetto che più ti piace. Può essere utile usare qualcosa, per esempio un giocattolo, come sostituto se non hai un animale domestico con cui fare pratica.

È anche importante saper sfruttare lo sfondo che hai e, se non ti trovi in una location particolarmente bella, può essere una buona idea utilizzare obiettivi lunghi per rendere lo sfondo sfocato.

4. Cattura le pose naturali degli animali domestici

Un pastore tedesco sbuca da un tunnel e guarda direttamente la fotocamera. Scatto realizzato con Canon EOS R6 e obiettivo Canon EF 16-35mm f/2.8 L II USM dalla fotografa Cat Race.

L'uso di oggetti di scena può essere utile se non puoi portare gli animali in un luogo più pittoresco. Un tunnel di tessuto, ad esempio, può aggiungere più creatività al tuo scatto, soprattutto se, come Zeus, il tuo soggetto ha una personalità giocosa e curiosa. Scatto realizzato con Canon EOS R6 e obiettivo Canon EF 16-35mm f/2.8 L II USM a 33 mm, 1/320 s, f/2.8 e ISO1250. © CatsDog Photography

La fotografa Cat Race punta la sua fotocamera attraverso un tunnel per scattare una foto a un pastore tedesco.

Se sei accompagnato da un addestratore, assicurati di fornire istruzioni chiare per ottenere lo scatto desiderato. L'addestratore può usare premietti e giocattoli per mettere in posa l'animale. "Cerco sempre di catturare la personalità di un animale domestico", afferma Cat. "Per farlo, mi assicuro che sia rilassato".

Al centro di recupero, Cat e Michael hanno scelto di non fotografare gli animali nei loro recinti. "Evita di fotografarli dietro le sbarre", afferma Michael. "Riprendendo la storia di un particolare animale, puoi coinvolgere le persone e potenzialmente creare interesse per tutti gli animali nel centro di recupero".

Anche scegliere un'angolazione che evidenzi i tratti caratteristici che ispirano affetto è una buona idea. Questo vale soprattutto per gli animali salvati, perché potrebbe aiutarli a trovare una nuova casa. "Mettili leggermente di lato e, se possibile, falli guardare sopra la spalla", continua Michael.

La posa in cui vuoi fotografare l'animale dipende interamente dalle sue dimensioni. "Se lavori con un cane piccolo, per esempio, potresti provare a sollevarlo con qualcosa", afferma. "Se si tratta di un cane davvero attivo che non riesce a stare fermo, potresti realizzare un paio di scatti d'azione, ma normalmente fotografo cani di questo genere al guinzaglio". Si consiglia di fotografare i cani senza guinzaglio solo se riescono a obbedire ai comandi e a stare seduti fermi. 

Avvicinarti può anche creare immagini sorprendenti. Cat incoraggia a scattare dal basso, sul pavimento, in modo da non intimidire l'animale. Se riesci, metti a fuoco gli occhi, questo darà più emozione alle immagini. L'AF con rilevamento degli occhi di Canon EOS R6 è un'ottima soluzione.

In alternativa, se vuoi uno scatto dinamico, scatta da sopra l'animale. Questo non è sempre consigliato per gli animali salvati, che potrebbero essere nervosi a essere fotografati dall'alto, ma è ideale per i propri animali domestici, se sono a loro agio.

"Una volta instaurato un rapporto, se tieni un premietto vicino all'obiettivo o fai muovere una palla, puoi inclinarti e fotografarlo mentre guarda verso di te. Potresti creare un'immagine davvero coinvolgente", afferma Cat.

Se non hai un aiutante o un'angolazione è particolarmente difficile, prova a scattare a distanza, ma non forzare mai lo scatto se vedi che il soggetto sta diventando irrequieto o agitato. "Se stanno diventando troppo agitati o stressati, non continuare", spiega Cat. "Anche se devi perdere quello scatto e semplicemente passare a un'altra cosa, fallo. Un animale deve sentirsi rilassato per mostrare la sua personalità".

5. Fotografare animali neri

Un gatto dal pelo prevalentemente nero guarda dritto nell'obiettivo. Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark III e obiettivo Canon EF 24-70mm f/2.8 L II USM dalla fotografa Cat Race.

Dal punto di vista statistico, l'adozione dei gatti neri richiede più tempo rispetto a quelli di altri colori, spesso a causa del modo in cui vengono fotografati. Ma con la luce giusta puoi creare un'immagine originale e gradevole. Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark III e Canon EF 24-70mm f/2.8 L II USM a 47 mm, 1/320 s, f/7.1 e ISO320. © CatsDog Photography

Un pastore tedesco è seduto in una piscina di palline e guarda verso la fotocamera. Scatto realizzato con Canon EOS R6 e obiettivo Canon EF 16-35mm f/2.8 L II USM dalla fotografa Cat Race.

Animali più sicuri di sé, come il pastore tedesco Zeus, possono essere fotografati dall'alto per creare un'immagine dinamica. Tieni un premietto o un giocattolo vicino all'obiettivo per ottenere un perfetto contatto visivo. Scatto realizzato con Canon EOS R6 e obiettivo Canon EF 16-35mm f/2.8 L II USM a 35 mm, 1/320 s, f/2.8 e ISO1600. © CatsDog Photography

Gli animali con il pelo scuro possono indurre la fotocamera a sottoesporre l'immagine, e delle ricerche hanno anche dimostrato che le persone sono meno propense ad adottare gli animali neri, soprattutto i gatti, a causa, tra le altre ragioni, del loro aspetto nelle fotografie. È molto più facile fotografare animali di colori più chiari. Michael nota che anche se l'illuminazione non è delle migliori con un animale di un qualsiasi altro colore, uscirà comunque bene in foto, al contrario degli animali con il pelo scuro. Ma non disperare. "Se hai una luce diretta su qualsiasi soggetto, avrà un aspetto fantastico", incoraggia.

Cat aggiunge: "Presta particolare attenzione a dove si trova la fonte di luce. Se si tratta di una sorgente luminosa, fai guardare l'animale in quella direzione in modo da avere meno contrasto".

Inoltre, è importante tenere in considerazione lo sfondo. "Se è troppo scuro, è più probabile che l'animale si confonda con lo sfondo", afferma Michael. "Utilizzare un riflettore per indirizzare la luce sotto il mento può essere un ottimo modo per creare definizione". Se non hai un riflettore, non preoccuparti. Puoi ricrearlo facilmente a casa con un po' di cartone e un foglio di alluminio, come anche altri accessori.

I consigli di Cat su come fotografare i tuoi animali e quelli salvati possono aiutare a catturare la loro personalità. "Vuoi che le persone guardino davvero gli animali ed entrino in sintonia con loro, sia perché vogliono un ritratto che glielo ricorderà per gli anni a venire, oppure guardano un animale e pensano: 'Quel cane renderebbe la nostra famiglia completa'", afferma.

Il tempo di Cat e Michael al centro di recupero con gli animali li ha aiutati a trovare le famiglie perfette per loro. Il bassotto Eva è stato adottato, mentre il pastore tedesco Zeus è in attesa di incontrare i suoi potenziali nuovi padroni. Prima di arrivare al centro di recupero, Zeus viveva in una casa con più animali, dove c'erano segni di maltrattamenti. È stato in diversi canili, che non è ideale per i pastori tedeschi, ma si spera che troverà presto una casa dove potrà passeggiare e ricevere le giuste attenzioni. 

La prossima volta che vuoi catturare le strambe acrobazie del tuo animale domestico, prova con questi suggerimenti. Oppure perché non ripagare la tua comunità facendo volontariato nel centro di recupero locale e fotografando gli animali per aumentare le loro possibilità di essere adottati? Condividi i tuoi scatti con #LiveForTheStory e tagga @canonemea. 

Scritto da Astrid Pitman

Prodotti correlati

Articoli correlati