ARTICOLO

"Non uscirei mai senza il mio binocolo per una sessione di scatti"

Il presentatore TV Chris Packham, insieme alla figliastra e collega Megan McCubbin, parla del kit Canon a cui si affida per osservare e fotografare la fauna selvatica.
Un'immagine in bianco e nero di un ghepardo che cammina all'ombra di un grande albero.

Chris Packham, ambientalista convinto e presentatore di programmi sulla fauna selvatica per la BBC, ha viaggiato per il mondo osservando e fotografando la natura, sempre con un kit Canon al seguito. Scatto realizzato con Canon EOS 5DS e obiettivo Canon EF 70-200mm f/2.8L IS II USM (ora sostituito da Canon EF 70-200mm f/2.8L IS III USM) a 102mm, 1/2000 sec, f/6.3 e ISO400. © Chris Packham

La straordinaria capacità di Chris Packham di trasmettere la sua passione per la natura lo rende uno dei più noti naturalisti del Regno Unito. Popolare presentatore televisivo dal 1986, è anche un prolifico autore e fotografo, nonché un ambientalista e attivista.

Chris presenta regolarmente programmi a tema naturalistico per vari canali, tra cui BBC, National Geographic e Animal Planet. Tra questi ci sono Springwatch, Autumnwatch e Winterwatch della BBC, che conduce insieme alla sua figliastra Megan McCubbin, zoologa, ambientalista e fotografa.

In questa intervista esclusiva, John Maurice, European Product Marketing Manager di Canon Europe, parla con Chris e Megan delle loro esperienze di osservazione e avvistamento in natura attraverso i binocoli, del kit Canon che usano per catturare immagini della fauna selvatica e del perché l'etica di un'azienda è così importante.
Un primo piano di una grande foca sdraiata nella neve, con una pinna premuta sul suo lungo muso.

Megan è una grande fan del binocolo Canon 10x32 IS e ammette di essere rimasta spiazzata dalla funzione dello stabilizzatore d'immagine potenziato, che permette una visione stabile e quindi chiara del soggetto se non si è fermi o se si muove la piattaforma su cui ci si trova. "Di recente ho trascorso molto tempo in barca osservando i delfini e le sule, ed è molto utile per compensare il movimento mio e della barca. Le immagini erano sempre nitidissime, il che aiuta molto quando fa formazione attraverso il binocolo per sé stessi o per altri", afferma. Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark IV e obiettivo Canon EF 100-400mm f/4.5-5.6L IS II USM a 400mm, 1/1250 sec, f/7.1 e ISO200. © Megan McCubbin

Binocolo Canon 10x32 IS.

Come Megan, anche Chris possiede un binocolo Canon 10x32 IS, che tiene nella credenza della sua cucina. È un accessorio del kit che ritiene indispensabile per tutti gli amanti della fauna selvatica e che deve essere portato sempre con sé. "Per un naturalista, è difficile vivere senza questi strumenti", spiega. "Se vedi cose più da vicino, riesci a osservare più dettagli e questo dovrebbe permetterti di identificare e apprezzare ciò che stai guardando".

John Maurice: Vorrei iniziare parlando della tua attività di osservazione, lo spirito di Canon risiede essenzialmente nel vedere qualcosa e poi catturarlo in un'immagine. In che modo cerchi e identifichi le cose in natura?

Chris Packham: È una combinazione di contesto, ovvero dove cercare qualcosa, e di attributi percettivi in termini di capacità di vedere e identificare. Per un predatore, l'esplorazione visiva dell'ambiente circostante alla ricerca di una particolare preda è essenziale per la sopravvivenza. I naturalisti non hanno ovviamente lo stesso scopo, ma anche noi sviluppiamo le nostre capacità e affiniamo i nostri sensi per essere in grado di trovare forme nella natura. Si tratta di cercare qualcosa nel posto giusto al momento giusto e di essere in grado di discernere le particolarità della sua forma, del movimento e così via in diversi aspetti e condizioni atmosferiche. Sono quei piccoli dettagli che ti permettono di identificare le cose nel giro di nanosecondi. A volte, quello che stai vedendo non ti fornisce abbastanza informazioni per fare una diagnosi rapida, e allora hai bisogno non solo di vederlo, ma di osservarlo. L'osservare implica uno studio necessario per un paio di secondi, e a quel punto ti vengono forniti più indizi su cosa sia. Hai bisogno di un occhio attento ai dettagli e devi guardare non solo il quadro generale, ma anche ogni piccola parte di esso.
Disponi di un kit Canon?

Disponi di un kit Canon?

Registra il tuo kit per accedere a consigli gratuiti degli esperti, assistenza per le attrezzature, eventi ricchi d'ispirazione e offerte speciali esclusive con Canon Professional Services.
John: I binocoli sono uno strumento fondamentale da utilizzare per l'identificazione. Quale ingrandimento preferisci?

Chris: C'è sempre un equilibrio tra campo visivo e ingrandimento, ma utilizzo il binocolo 10x32 IS di Canon sin dalla sua uscita. Lo tengo nella credenza della mia cucina perché lì vicino c'è una finestra da cui guardo le mie mangiatoie per uccelli. 10x è un ottimo punto di accesso per coloro che non hanno mai scoperto la validità della stabilizzazione delle immagini, perché rimarranno stupiti dal provarla. Questa tecnologia è davvero ottima, tanto che ho pensato di aumentare l'ingrandimento a 12x o 14x, perché lo stabilizzatore rende questi ingrandimenti pratici e maneggevoli.
Due immagini di un piccolo uccello visto attraverso un binocolo Canon 12x32 IS. L'immagine di sinistra, senza stabilizzazione dell'immagine, appare sfocata e a bassa risoluzione a causa delle vibrazioni. L'immagine di destra appare nitida grazie alla riduzione dell'effetto mosso.

La differenza data dall'IS quando si osserva la fauna selvatica è evidente. L'immagine dell'uccello vista con Powered IS disattivato (sopra a sinistra) è molto più sfocata di quella con Powered IS attivato (sopra a destra).

Un'immagine con un dito che preme il pulsante dello stabilizzatore d'immagine potenziato sul binocolo Canon 10x32 IS.

L'opzione di stabilizzatore d'immagine potenziato sui binocoli Canon dotati di IS contrasta il movimento per un inseguimento e un'osservazione stabile a mano libera.

John: All'interno delle serie che possiedi ci sono i modelli 10x32 IS, 12x32 IS e 14x32 IS, tutti della stessa dimensione e peso, solo l'ingrandimento è differente. Un binocolo 10x equivale circa a un obiettivo da 500mm. Per attività come il birdwatching, si tende a usare un ingrandimento da 8x a 12x. Meg, quale binocolo usi?

Megan McCubbin: Anche io uso il binocolo Canon 10x32 IS. Lo porto sempre con me e anche a casa è sempre a portata di mano. È il binocolo più comodo che abbia mai utilizzato. Non mi sono mai resa conto di quanto avessi bisogno della stabilizzazione dell'immagine prima di averla: mi libera la mente, così posso concentrarmi solo sul dettaglio che sto osservando. Guardando attraverso quel binocolo, ho visto cose che diversamente non avrei visto.

John: C'è una naturale somiglianza tra l'inserimento di un'unità di stabilizzazione dell'immagine nei binocoli e negli obiettivi: lo spostamento dell'ottica, che compensa il tuo movimento. Senza questo sistema, i tuoi occhi devono lavorare molto, specialmente quando usi un binocolo ad alto ingrandimento, con conseguente affaticamento degli occhi e mal di testa in caso di lunghe sessioni di osservazione e avvistamento.

Chris: Per me, l'altro aspetto fondamentale della stabilizzazione delle immagini è la maggiore capacità di identificazione. Non c'è dubbio, se stai guardando qualcosa all'estremo della sua capacità di essere identificato, in particolare dei punti in lontananza, non appena premi il pulsante dello stabilizzatore d'immagine puoi identificarlo. Penso che consenta di azzardare anche più ingrandimento perché consente di visualizzare nitidamente i dettagli non appena tocchi quel pulsante.
Due pinguini stanno uno dietro l'altro nella neve, dando l'impressione che il pinguino davanti abbia quattro pinne.

"Mi piacciono gli scatti artistici e astratti, che ti fanno mettere in discussione ciò che stai guardando", afferma Megan in merito alla sua fotografia. "Non ha senso scattare la stessa foto che qualcun altro ha già fatto. Mi piace andare in cerca di dettagli e tentare qualcosa di insolito". Scatto realizzato su Canon EOS 5D Mark IV e obiettivo Canon EF 100-400mm f/4.5-5.6L IS II USM a 400mm, 1/1000 sec, f/9 e ISO200. © Megan McCubbin

John: Il binocolo che stai utilizzando al momento non è concepito come modello impermeabile e adatto a tutte le condizioni atmosferiche, ma ha comunque un certo grado di resistenza. È probabile che molti troveranno il giusto compromesso su questo punto.

Megan: Hai toccato la corda giusta. Infatti trasportando fotocamere e obiettivi, il peso aumenta in un attimo, specialmente in luoghi remoti quando si cammina molto e si fa trekking. Allo stesso modo, non vuoi scendere troppo a compromessi sulla qualità.
John: Quando sei fuori nella natura per le attività di osservazione e identificazione, hai con te una fotocamera e un binocolo?

Chris: Non uscirei mai senza il mio binocolo per una sessione di scatti, perché il più delle volte ho bisogno di trovare prima il soggetto. Quindi il binocolo prima di tutto, poi viene la fotografia. Tuttavia, è molto facile che diventi un'esperienza poco appagante, perché ti concentri così tanto sull'immagine che perdi il senso del momento. Per me, nell'attimo in cui il binocolo viene abbassato ed esce la fotocamera, cambia tutto. Il binocolo è sinonimo di identificazione, osservazione e divertimento. La fotocamera è sinonimo di cattura dell'immagine.

Megan: Penso che scattare foto sia piacevole, ma è un altro tipo di divertimento. Quando hai la fotocamera in mano, sei concentrato interamente su qualcosa. Devi pensare alla composizione, alla luce, alla nitidezza e così via. Quando esco, spesso lascio di proposito la mia fotocamera a casa perché per quanto mi piaccia fare foto, è importante vivere il momento.
Two male black grouses with blue, red and white markings fighting in the snow, one descending on the other from above.

Le fotocamere e gli obiettivi ideali per la fotografia naturalistica

Il fotografo di uccelli Markus Varesvuo e la fotografa naturalista specializzata in fauna selvatica africana Marina Cano rivelano il loro kit preferito per realizzare splendidi scatti naturalistici.
Un'immagine in bianco e nero di lastre di ghiaccio in uno scenario ghiacciato. Alcune parti della fotografia sono fortemente in ombra.

Oltre al suo binocolo preferito Canon 10x32 IS, Chris ha anche provato ed è rimasto impressionato da Canon 10x42L IS WP. "Ha resistito in tutte le condizioni", afferma. "Non è stato sott'acqua ma si è bagnato molto. È stato con me anche in Antartide, dove faceva molto freddo". Scatto realizzato con Canon EOS 5DS R e obiettivo Canon EF 500mm f/4L IS II USM a 1/500 sec, f/13 e ISO200. © Chris Packham

Un primo piano in bianco e nero di un piccolo fiore.

Quando è in giro a osservare la natura, a Chris piace mettere alla prova il suo binocolo Canon 10x32 IS. "Non serve solo per guardare cose grandi e lontane, ma anche per osservare soggetti piccoli e vicini", spiega. "Molto spesso ruotiamo il binocolo, usandolo come una potente lente d'ingrandimento. Megs ed io stavamo guardando alcune piante l'altro giorno in questo modo". Scattata con Canon EOS R, adattatore Canon EF-EOS R e obiettivo Canon EF 100mm f/2.8L Macro IS USM a 100mm, 1/1250 sec, f/2.8 e ISO200. © Chris Packham

John: Chris, hai iniziato di recente a utilizzare Canon EOS R5. Qual è la tua esperienza di utilizzo della fotocamera?

Chris: La mia fotocamera preferita negli ultimi anni è stata Canon EOS 5DS R, ma mi è stata prestata una fotocamera Canon EOS R5 e sono rimasto così colpito che ne ho comprata una. La adoro. Rappresenta un enorme passo avanti. La prima cosa che ho fatto è stata portarla in spiaggia in una giornata di sole con i miei cani. Fotografare cani neri che corrono veloci in un giorno di sole con molto contrasto non è mai un compito facile. Stavo usando il tracking della messa a fuoco, che riprende l'occhio, ed è stato sorprendente. In un solo pomeriggio ho ottenuto più foto nitide dei cani che correvano sulla spiaggia verso di me di quante ne avessi mai ottenute prima.

Per accompagnare, ho acquistato il nuovo obiettivo leggero Canon EF 600mm f/4L IS III USM. Quando lo metto su EOS R5 cambia tutto perché posso trasportarlo facilmente. Ora è il mio obiettivo preferito. Scatto tutto con questo perché mi piace molto la profondità di campo ridotta.

John: E tu, Meg?

Megan: Uso Canon EOS 5D Mark IV, mentre il mio obiettivo preferito è Canon EF 200-400mm f/4L IS USM Extender 1.4x. Quell'obiettivo vive sulla mia fotocamera. Forse è un po' più pesante, ma porto volentieri il peso perché amo l'effetto che dà e l'ingrandimento extra. Mi piacciono i dettagli nelle mie immagini, ma voglio avvicinarmi il più possibile senza disturbare il comportamento dell'animale.

Chris: Di recente ho fatto convertire una Canon EOS R alla tecnologia a infrarossi. È stata la scelta migliore che ho fatto negli ultimi anni a livello fotografico. È un esercizio davvero efficace e interessante quello di scoprire come si comportano gli infrarossi in situazioni diverse.

C'è qualcosa di davvero importante per noi di cui non abbiamo toccato e ha a che fare con l'etica. Una delle ragioni principali per cui siamo molto soddisfatti come utenti Canon è per le politiche in materia di etica di Canon in ambiti come la caccia al trofeo, le condizioni di lavoro, la gestione dei rifiuti e la riduzione al minimo delle sostanze inquinanti nella catena di produzione.

Megan: Al giorno d'oggi mi vengono fatte molte più domande sull'etica dei marchi di ottica che uso, piuttosto che sulla loro qualità. Il funzionamento dei marchi sta diventando un argomento piuttosto serio nel settore della fauna selvatica.
Un piccolo tasso in una foresta fissa con curiosità la fotocamera.

La pandemia da Covid-19 e le conseguenti chiusure in tutto il mondo hanno portato a un rinnovato interesse per la natura e la fauna locale secondo Megan. "Le persone hanno condiviso immagini come mai prima di allora", spiega. "Poteva trattarsi di semplici scatti fuori dalla finestra, ma hanno visto cose che in altri momenti avrebbero ignorato perché troppo impegnate. Il motivo per cui mi piace così tanto la fotografia è che non devi parlare la stessa lingua della persona che guarda la foto, trascende qualsiasi confine. Le persone si sono connesse tra loro in tutto il mondo in un momento di grande solitudine...e questo porta molto conforto". Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark IV e obiettivo Canon EF 200-400mm f/4L IS USM Extender 1.4x a 1/400 sec, f/2.8 e ISO1600. © Megan McCubbin

John: Abbiamo già detto che non sosteniamo nessuna attività di caccia e non stanziamo mai fondi per sponsorizzare questi eventi. Il team del marchio esamina costantemente tutti i nostri prodotti per verificare se sono in linea con la sensibilità culturale ma anche ambientale.

Chris: È tutta una questione di cambiamento. Dobbiamo apportare costantemente quei cambiamenti che sono vantaggiosi per noi stessi e per l'ambiente. L'educazione e l'istruzione svolgono un ruolo fondamentale e sta a persone come Megs e me mostrare il massimo supporto alla causa.

John: Conservare il nostro ambiente naturale si collega all'osservazione e all'apprezzamento della natura e a catturarla. Speriamo che questo incoraggi le persone a prendersi cura dell'ambiente e ad apprezzarne il valore e la bellezza.

Megan: Quando iniziano ad osservare la natura, le persone spesso sentono di dover essere in grado di identificare tutto ciò che vedono, ma a volte è tutta una questione di benessere mentale, quel benessere che solo la natura sa darci. Il modo in cui sperimentiamo la biodiversità nei nostri giardini, filtrandola attraverso una fotocamera o un binocolo, aggiunge molta ricchezza alla vita di diverse persone.

Scritto da David Clark


Il kit di Chris Packham

Il kit essenziale usato dai professionisti per scattare le loro foto

Chris Packham in una foresta con una fotocamera e un obiettivo Canon. Fotografo: Jo Charlesworth

Fotocamere

Canon EOS R5

Dimentica ciò che sapevi delle fotocamere mirrorless. Le incredibili prestazioni di EOS R5 rivoluzioneranno la tua fotografia e le tue riprese. "La adoro. Rappresenta un enorme passo avanti", afferma Chris.

Canon EOS R

Con un sensore full-frame da 30.3 MP che garantisce incredibili dettagli, prestazioni ISO e Dual Pixel CMOS AF, Canon EOS R offre il non plus ultra dell'esperienza di scatto, per uno storytelling mai così intenso. Chris afferma: "Di recente ho fatto convertire una Canon EOS R alla tecnologia a infrarossi ed è stata la scelta migliore che ho fatto negli ultimi anni a livello fotografico".

Canon EOS 5DS R

La migliore qualità reflex, con una risoluzione di 50.6 MP e un filtro per l'annullamento dell'effetto passa-basso che ottimizza la nitidezza del sensore della fotocamera. "È ancora la mia fotocamera preferita", afferma Chris.

Obiettivi

Canon EF 100mm f/2.8L Macro IS USM

Questo obiettivo versatile offre ottimi risultati sia nei ritratti che nei filmati a mano libera, grazie alla capacità di creare una profondità di campo ridotta con un bellissimo effetto bokeh, oltre alla stabilizzazione dell'immagine ibrida integrata e al design leggero.

Canon EF 600mm f/4L IS III USM

Un obiettivo ultraleggero che offre una qualità straordinaria delle immagini e prestazioni professionali impeccabili, perfetto per i professionisti che si occupano di fotografia naturalistica, sportiva e giornalistica. Chris rivela: "Ora è il mio obiettivo preferito. Scatto tutto con questo perché mi piace molto la profondità di campo".

Accessori

Canon 10x32 IS

Grazie alle ottiche di precisione Canon e allo stabilizzatore d'immagine potenziato per bilanciare il movimento, questo binocolo 10x di primo livello garantisce una visuale incredibilmente stabile per una facile e comoda inquadratura del soggetto. "Utilizzo il binocolo 10x32 di Canon sin da quando è uscito", afferma Chris. 10x è un ottimo punto di accesso per coloro che non hanno mai scoperto la validità del sistema di stabilizzazione dell'immagine, perché rimarranno stupiti. È così efficace che ho pensato di passare a un ingrandimento maggiore".

Canon 10x42L IS WP

Questo modello impermeabile di alta qualità può sopportare le condizioni più dure, grazie all'isolamento atmosferico di standard industriale giapponese (JIS7). Grazie allo stabilizzatore ottico d'immagine (IS) Canon, che offre la correzione precisa di diversi tipi di movimenti e vibrazioni, puoi avere una visuale estremamente stabile anche senza treppiede, oltre alla possibilità di identificare e seguire facilmente gli uccelli con fattori di ingrandimento elevati, anche in volo.

Articoli correlati

  • One king penguin stands tall and sharp amid a blurred colony of other penguins. The penguin has a white chest, grey neck and sides, golden cheeks, beak and front of the neck, and a black face.

    ARTICOLO

    "Non scatterò mai la foto perfetta"

    Il fotografo naturalista e presentatore televisivo Chris Packham condivide il suo punto di vista sulla composizione, sui suoi obiettivi come fotografo e sul suo kit.

  • Un grosso gufo immortalato in volo, con le ali spiegate e una foresta sullo sfondo.

    ARTICOLO

    Quando avviene la magia: fotografare i gufi al crepuscolo

    Il fotografo di uccelli Jonas Classon rivela le tecniche alla base delle sue pluripremiate immagini di gufi e altri animali notturni.

  • A Canon PIXMA PRO-200 prints out an image of an orangutan swinging upside down from a branch.

    ARTICOLO

    "La stampa è il modo migliore per diffondere il messaggio"

    Il fotografo naturalista Maxime Aliaga vuole salvare gli oranghi: scopri come le sue stampe spettacolari stanno aiutando a promuovere la loro preservazione.

  • An underwater image of a cluster of dark yellow coral.

    ARTICOLO

    Vedere al buio con Canon ME20F-SH ed EOS R5

    Come il direttore della fotografia Peter Zuccarini, specialista subacqueo, è riuscito a fare delle riprese nella completa oscurità con la speciale videocamera Canon per condizioni di scarsa illuminazione.

  • Leggi la newsletter

    Fai clic qui per scoprire le storie da cui trarre ispirazione e le notizie entusiasmanti di Canon Europe Pro