ARTICOLO

Le fotocamere e gli obiettivi Canon ideali per la fotografia naturalistica

I fotografi naturalisti professionisti Marina Cano e Markus Varesvuo rivelano i loro strumenti preferiti per realizzare immagini straordinarie del mondo naturale.
Due fagiani di monte maschi con striature blu, bianche e rosse combattono nella neve, planando uno sopra l'altro.

Il fotografo specializzato in uccelli Markus Varesvuo afferma che Canon EOS R5 ha avuto un enorme impatto sul suo lavoro. "A fine inverno, inizio primavera, ho dedicato due settimane a fotografare i fagiani di monte neri durante il lek [un tipo di rituale di accoppiamento], impegnati a mettersi in mostra", spiega. "Lo faccio ogni anno da decenni, collezionando una vasta gamma di combattimenti veloci e scatti in volo ricchi di azione, ma EOS R5 ha rivoluzionato le regole del gioco. È un enorme passo avanti". Scatto realizzato con Canon EOS R5 e obiettivo Canon EF 400mm f/2.8L IS III USM a 1/3200 sec, f/2.8 e ISO5000. © Markus Varesvuo

La fotografia naturalistica richiede pazienza, perseveranza e una solida conoscenza del comportamento animale e delle tecniche di lavoro nella natura. Anche un obiettivo molto lungo non guasta. Il sistema Canon EOS ha molto da offrire ai fotografi naturalisti professionisti, con una vasta gamma di teleobiettivi e super teleobiettivi a focale fissa e zoom disponibili, insieme a corpi macchina ad alta velocità e di alta qualità, progettati per resistere in condizioni difficili come quando si seguono animali sfuggenti.
Ma quali sono le fotocamere e gli obiettivi Canon migliori per la fotografia naturalistica? Per rispondere a questa domanda, due Canon Ambassador, Marina Cano, specializzata in fauna selvatica africana, e il fotografo di uccelli Markus Varesvuo offrono una panoramica delle fotocamere e degli obiettivi che utilizzano per catturare immagini memorabili del mondo naturale, mentre Mike Burnhill, Professional Imaging Product Specialist di Canon Europe, espone i principali aspetti tecnici.

Questa guida include gli obiettivi RF da utilizzare con le fotocamere mirrorless full frame del sistema EOS R di Canon, oltre agli obiettivi EF, che possono essere utilizzati con le reflex digitali EOS e con le fotocamere del sistema EOS R grazie all'adattatore EF-EOS R senza perdita di qualità o funzionalità.
Disponi di un kit Canon?

Disponi di un kit Canon?

Registra il tuo kit per accedere a consigli gratuiti degli esperti, assistenza per le attrezzature, eventi ricchi d'ispirazione e offerte speciali esclusive con Canon Professional Services.
Immagine in bianco e nero di un leone maschio con un'enorme criniera che svetta su una roccia.

Marina Cano, specialista di fauna selvatica africana, apprezza la velocità dello scatto continuo e del sistema di messa a fuoco automatica di Canon EOS-1D X Mark III. "L'insieme di queste due funzionalità ti consente di essere subito pronto a cogliere il momento migliore", afferma. Scatto realizzato con fotocamera Canon EOS-1D X Mark III e obiettivo Canon EF 600mm f/4L IS III USM a 1/2000 sec, f/4 e ISO400. © Marina Cano

Un gatto selvatico serval ben visibile dietro i fiori viola sfocati in primo piano.

"Con la fauna selvatica, non sai mai che tipo di azione ti troverai davanti", afferma Marina. "Gli animali possono correre dietro ai cespugli o muoversi rapidamente tra i rami. Ma il sistema di tracking di EOS-1D X Mark III è in grado di mantenere la messa a fuoco sul soggetto". Scatto realizzato con Canon EOS-1D X Mark III e obiettivo Canon EF 600mm f/4L IS III USM a 1/1250 sec, f/9 e ISO2500. © Marina Cano

1. La migliore reflex digitale per la fotografia naturalistica: Canon EOS-1D X Mark III

Con la sua messa a fuoco automatica ad alta velocità, la velocità di scatto continuo a 20 fps e la struttura robusta, Canon EOS-1D X Mark III è una scelta naturale per la fotografia naturalistica professionale.

"Quando fotografi la fauna selvatica, nel mio caso in Africa, l'azione avviene molto rapidamente e non hai tempo per trattare l'attrezzatura con delicatezza", afferma Marina. "Lascio spesso le fotocamere sul terreno polveroso o sul pavimento fangoso dell'auto e spesso devo fare i conti anche con le nuvole di polvere o la pioggia che entrano dentro l'auto, a volte entrambe nello stesso giorno.
Una fotocamera Canon EOS-1D X Mark III.

Canon EOS-1D X Mark III

Una reflex digitale robusta, affidabile e intuitiva con un sensore full frame da 20.2 megapixel e un sistema AF a 61 punti, EOS-1D X Mark III ti consente di immortalare immagini vincenti prima ancora che la competizione abbia inizio.
"Nel mio ultimo viaggio in Tanzania nell'aprile 2021, ho fotografato un ghepardo che correva da una collinetta all'altra sotto la pioggia battente. Non c'era tempo per preoccuparsi di bagnarsi e sapevo di poter contare totalmente sulla mia EOS-1D X Mark III".
Un fratino eurasiatico corre verso la fotocamera su una spiaggia.

Il fotografo naturalista Bruno D'Amicis ha messo alla prova Canon EOS R3 per fotografare lo sfuggente fratino eurasiatico sulle coste dell'Abruzzo. Con la frequenza di aggiornamento dell'EVF di EOS R3 di 120 fps e la velocità di scatto continuo fino a 30 fps con tracking AF/AE completo, catturare dei soggetti in rapido movimento in condizione di scarsa illuminazione non è mai stato così semplice. Scatto realizzato con Canon EOS R3 e obiettivo Canon RF 600mm F4L IS USM a 1/4000 sec, f/4.5 e ISO1600. © Bruno D'Amicis

Un maschio adulto di fratino eurasiatico corre lungo la costa.

Su EOS R3, l'inseguimento AF che include gli uccelli tra i soggetti prioritari può essere utilizzato insieme a qualsiasi altra modalità AF, inclusa la zona AF flessibile, dove le dimensioni e la forma dell'area AF possono essere personalizzate. Questa combinazione unica di funzionalità rende EOS R3 ideale per i piccoli soggetti in rapido movimento come questi uccelli costieri. Scatto realizzato con Canon EOS R3 e obiettivo Canon RF 600mm F4L IS USM con Extender RF 2x a 1/640 sec, f/8 e ISO400. © Bruno D'Amicis

2. La migliore fotocamera mirrorless per la fotografia naturalistica ad alta velocità: Canon EOS R3

La fotocamera mirrorless full frame di punta Canon EOS R3 offre prestazioni di nuovo livello per la fotografia naturalistica professionale. Dotata di un sensore stacked CMOS BSI, EOS R3 offre una velocità di scatto continuo fino a 30 fps con tracking AF/AE completo. Dispone anche dell'innovativo sistema Eye Control AF che ti consente di spostare il punto di messa a fuoco muovendo l'occhio.

"Se stai fotografando uno stormo, per esempio, puoi isolare più velocemente un singolo uccello con Eye Control rispetto a cambiare manualmente il punto di messa a fuoco o muovere la fotocamera per scegliere l'esemplare giusto", spiega Mike. "Con EOS R3 hai la possibilità di cercare in tutta l'inquadratura il soggetto da inseguire, pur mantenendo la stessa composizione".
A Canon EOS R3 camera.

Canon EOS R3

Una fotocamera studiata per immortalare le azioni più veloci e progettata per soddisfare le esigenze dei fotografi professionisti, con tempi di risposta ultrarapidi e livelli di sensibilità, affidabilità e durata elevati.
L'AF con rilevamento del soggetto è supportato da tutte le impostazioni, incluso il tracking AF di animali per uccelli, gatti e cani e la nuova zona AF flessibile, che permette di personalizzare le dimensioni e la forma dell'area AF, ideale per creature di tutte le dimensioni. Le modalità AF sono supportate dall'AF più veloce in condizioni di scarsa illuminazione per fotocamere full frame, in grado di mettere a fuoco in soli 0,03 secondi in condizioni di illuminazione fino a -7,5 EV, o anche meno.*

EOS R3 è dotata di stabilizzazione dell'immagine integrata che fornisce fino a 8 stop di IS, il massimo del settore, se abbinata a certi obiettivi RF, per una flessibilità senza pari a lunghezze focali elevate.
Un piccolo merlo acquaiolo atterra velocemente in acque grigie, facendo molti schizzi.

"L'ampia apertura massima dell'obiettivo Canon EF 400mm f/2.8L IS III USM lo rende il mio strumento preferito in condizioni di scarsa illuminazione", afferma Markus. "Non ha rivali anche in situazioni di movimenti veloci". Scatto realizzato con Canon EOS R5 e obiettivo Canon EF 400mm f/2.8L IS III USM a 1/4000 sec, f/3.2 e ISO4000. © Markus Varesvuo

Due cigni nuotano in un lago al tramonto. La luna si riflette nell'acqua calma dietro di loro

L'obiettivo Canon RF 400mm F2.8L IS USM è un'ottima scelta anche per fotografare in condizioni di scarsa illuminazione. "Il team che ha progettato l'obiettivo EF 400mm f/2.8L IS III USM lavorava in parte anche agli obiettivi RF nel frattempo", afferma Mike. "Quindi, queste due tipologie di obiettivo condividono gran parte della tecnologia e dei circuiti". Scatto realizzato con Canon EOS R5 e obiettivo Canon RF 400mm F2.8L IS USM a 1/4000 s, f/2.8 e ISO200.

3. I migliori obiettivi Canon per la fotografia naturalistica in condizioni di scarsa illuminazione: Canon RF 400mm F2.8L IS USM e Canon EF 400mm f/2.8L IS III USM

Grazie all'apertura massima f/2.8 luminosa e al vetro di alta qualità, l'obiettivo Canon EF 400mm f/2.8L IS III USM e la sua controparte RF, Canon RF 400mm F2.8L IS USM, offrono immagini eccezionali nelle situazioni più difficili.

"Per fotografare gli uccelli durante l'inverno finlandese, EF 400mm f/2.8L IS III USM è un obiettivo fondamentale", afferma Markus. "Realizzare scatti in volo in condizioni di scarsa illuminazione è possibile grazie alla combinazione di una messa a fuoco rapida e un'apertura massima altrettanto rapida".
L'obiettivo Canon RF 400mm F2.8L IS USM.

Canon RF 400mm F2.8 L IS USM

Un super teleobiettivo ad alte prestazioni estremamente portatile, che offre prestazioni e qualità dell'immagine eccellenti.
Il potere isolante della lunghezza focale del teleobiettivo, combinato con l'apertura massima di f/2.8, rende questi obiettivi professionali da 400 mm una scelta perfetta per separare un animale o un uccello dal resto dell'ambiente. "Ho utilizzato EF 400mm f/2.8L IS III USM a f/2.8 per fotografare i suricati e lo sfondo ha acquisito un'incredibile morbidezza", afferma Marina.

Con tecnologie e funzionalità comparabili, Canon EF 400mm f/2.8L IS III USM e Canon RF 400mm F2.8L IS USM offrono un livello simile di prestazioni elevate, quindi sia che tu preferisca utilizzare il sistema EOS R mirrorless full frame o la reflex digitale, puoi essere certo di ottenere scatti di grande qualità. "E sono entrambi obiettivi super leggeri", aggiunge Mike.

Tuttavia, l'innesto RF con connettore a 12 pin di Canon EOS R3 offre una comunicazione più rapida e con larghezza di banda maggiore tra l'obiettivo RF e la fotocamera, per prestazioni di messa a fuoco ancora migliori quando utilizzi RF 400mm F2.8L IS USM con EOS R3.
Un'aquila pescatrice africana appena sopra l'acqua, con le ali spiegate e gli artigli in sospeso.

L'obiettivo Canon EF 600mm f/4L IS III USM è dotato di stabilizzatore d'immagine a cinque stop e di una messa a fuoco automatica rapida USM ad anello, utile per seguire soggetti in rapido movimento, come quest’aquila pescatrice africana. "Ho usato questo obiettivo per fotografare tutti i tipi di animali selvatici, inclusi elefanti, leoni, caracal, aquile e aironi", afferma Marina. Scatto realizzato con fotocamera Canon EOS-1D X Mark III e obiettivo Canon EF 600mm f/4L IS III USM a 1/3200 sec, f/4 e ISO640. © Marina Cano

Un picchio rosso maggiore sbircia da dietro un albero.

Il super teleobiettivo Canon RF 600mm F4L IS USM ti consente di avvicinarti e familiarizzare con i soggetti più riservati, offrendo un'eccellente qualità dell'immagine in qualsiasi condizione. Scatto realizzato con Canon EOS R5 e obiettivo Canon RF 600mm F4L IS USM a 1/800 s, f/4 e ISO800.

4. I migliori obiettivi Canon per la fotografia di uccelli: Canon EF 600mm f/4L IS III USM e Canon RF 600mm F4L IS USM

Alla domanda "di quale obiettivo non potresti fare a meno?", sia Marina che Markus hanno scelto Canon EF 600mm f/4L IS III USM. "La sua qualità è fuori dal mondo", dice Marina.

Markus ha bisogno del maggior ingrandimento possibile per mantenere le distanze, poiché molte delle specie di uccelli che fotografa si spaventano facilmente. "EF 600mm f/4L IS III USM è l'obiettivo che uso di più", afferma. "Uso anche Extender EF 1.4x III ed Extender EF 2x III quando necessario, sia con EF 600mm f/4L IS III USM che con EF 400mm f/2.8L IS III USM, senza compromettere la qualità dell'immagine. La portata estesa consente di fotografare anche le specie più timide a distanza".
Obiettivo Canon EF 600mm f/4L IS III USM.

Canon EF 600mm f/4L IS III USM

Un obiettivo 600mm f/4 ultra leggero con stabilizzatore d'immagine a 5 stop, che offre una straordinaria qualità dell'immagine e prestazioni professionali impeccabili.
Grazie alla portabilità e alle prestazioni ai vertici della categoria, l'innesto RF Canon RF 600mm F4L IS USM è destinato a diventare indispensabile nel kit dei fotografi naturalisti professionisti. Se abbinato a Canon EOS R3, RF 600mm F4L IS III USM è ottimizzato per la fotografia di uccelli grazie alle impostazioni del tracking AF di animali che dà la priorità agli uccelli, oltre alla nuova zona AF flessibile che ti permette di personalizzare le dimensioni e la forma dell'area AF, particolarmente utile quando devi fotografare piccoli uccelli.

Se desideri un super teleobiettivo per la fotografia naturalistica ma hai un budget limitato, prendi in considerazione anche Canon RF 600mm F11 IS STM o anche Canon RF 800mm F11 IS STM. "Gli obiettivi da 800 mm sono ancora troppo costosi e semplicemente troppo grandi e pesanti da trasportare: devi pianificare di uscire a scattare", spiega Mike. "Ma ecco un obiettivo più leggero di una bottiglia d'acqua, che puoi tenere sempre in borsa".
Un cervo con corna imponenti svetta in un campo. Il colore dell'erba tutto intorno si abbina al suo manto ramato.

Le dimensioni compatte dell'obiettivo EF 100-400 mm f/4.5-5.6L IS II USM lo rendono un'ottima scelta per i fotografi naturalisti, che spesso hanno bisogno di viaggiare leggeri. Scatto realizzato con Canon EOS-1D X (ora sostituita da Canon EOS-1D X Mark III) e obiettivo Canon EF 100-400mm f/4.5-5.6L IS II USM a 400mm, 1/125 sec, f/5.6 e ISO800.

Una cincia appollaiata su un ceppo di albero scheggiato nella luce della sera.

"Canon RF 100-500mm F4.5-7.1 L IS USM è leggera da impugnare, produce un'ottima qualità dell'immagine e mette a fuoco velocemente", afferma Markus. È anche in grado di mettere a fuoco fino a 1,2 m a 500 mm, il che ha permesso a Markus di avvicinarsi abbastanza da inquadrare questa timida cincia. Scatto realizzato con Canon EOS R5 e obiettivo Canon RF 100-500mm F4.5-7.1 L IS USM a 472mm, 1/160 sec, f/7.1 e ISO250. © Markus Varesvuo

5. Gli obiettivi Canon più versatili per la fotografia naturalistica: Canon RF 100-500mm F4.5-7.1 L IS USM e Canon EF 100-400mm f/4.5-5.6L IS II USM

La flessibilità offerta dalla loro gamma di lunghezze focali, combinata con gli eccellenti componenti ottici e il design comodo e impermeabile, rendono Canon RF 100-500mm F4.5-7.1 L IS USM e Canon EF 100-400mm f/4.5-5.6L IS II USM gli obiettivi ideali per la fotografia naturalistica a mano libera.

Sia gli obiettivi EF che RF dispongono di efficaci stabilizzatori d'immagine a tre modalità: EF 100-400mm f/4.5-5.6L IS II USM consente di scattare a mano libera con velocità dell'otturatore inferiori fino a quattro stop rispetto agli obiettivi privi di IS, mentre RF 100-500mm F4.5-7.1L IS USM fa ancora meglio, con cinque stop.
L'obiettivo Canon RF 100-500mm F4.5-7.1L IS USM.

Canon RF 100-500mm F4.5-7.1 L IS USM

Grazie alla stabilizzazione dell'immagine a 5 stop e alla qualità dei materiali della serie L, questo obiettivo offre prestazioni e qualità dell'immagine insuperabili grazie agli elementi UD dell'obiettivo e ai rivestimenti ASC, per un contrasto e una nitidezza senza pari.
"500 mm è un ottimo punto di partenza per la fotografia di uccelli", afferma Mike. "Inoltre, puoi utilizzare RF 100-500mm F4.5-7.1 L IS USM anche con gli extender RF. Il sistema AF di Canon EOS R3, EOS R5 ed EOS R6 funziona in condizioni di illuminazione così bassa che le fotocamere metteranno facilmente a fuoco a queste aperture più piccole: puoi mettere a fuoco fino a f/22".

Se non hai problemi di budget, allora Canon EF 200-400mm f/4L IS USM Extender 1.4x è un'opzione ancora più versatile. "Ti dà la possibilità di passare da 200 a 400 mm con un'apertura costante di f/4 e dispone anche di extender integrato", afferma Mike.
Un grande gufo grigio scende in picchiata vicino al suolo in un paesaggio innevato e boscoso.

"L'obiettivo Canon EF 70-200mm f/2.8L IS II USM [ora sostituito da EF 70-200mm f/2.8L IS III USM] è uno dei miei preferiti in assoluto", rivela Markus. "L'ho usato molto e con regolarità nel corso degli anni ed è l'obiettivo che scelgo quando voglio fotografare uccelli e paesaggi, come nel caso di questo scatto di un gufo grigio". Scatto realizzato con Canon EOS-1D X Mark III e obiettivo Canon EF 70-200mm f/2.8L IS II USM a 100mm, 1/2000 sec, f/10 e ISO10000. © Markus Varesvuo

6. I migliori obiettivi Canon per la fotografia naturalistica in generale: Canon RF 70-200mm F2.8L IS USM e Canon EF 70-200mm f/2.8L IS III USM

I teleobiettivi zoom più corti come Canon RF 70-200mm F2.8L IS USM e EF 70-200mm f/2.8L IS III USM sono un'ottima aggiunta al kit di un fotografo naturalista, poiché consentono di includere maggiormente nello scatto l'habitat dell'animale. L'apertura costante f/2.8 di questi zoom professionali li rende un'ottima scelta per la fotografia naturalistica anche in condizioni di scarsa illuminazione.

RF 70-200mm F2.8L IS USM ha il vantaggio di essere più compatto della sua controparte EF, oltre a contenere uno stabilizzatore d'immagine a 5 stop.

Canon RF 70-200mm F2.8L IS USM

Questo teleobiettivo zoom F2.8, dalle prestazioni eccezionali, è il terzo ad aggiungersi alla triade RF, e offre una qualità d'immagine impareggiabile in un corpo, progettato per adattarsi a tutte le condizioni.
"Quando viaggi in aereo, vuoi mettere quanto più possibile nel bagaglio a mano", aggiunge Mike, "quindi le dimensioni e il peso fanno davvero la differenza. La versione RF è molto più piccola, leggera e incredibilmente rapida nella messa a fuoco."
In lontananza, una giraffa si volta mentre cammina nella savana al tramonto.

Marina ha realizzato questo scatto con obiettivo Canon EF 16-35mm f/2.8L II USM (ora sostituito dall'obiettivo Canon EF 16-35mm f/2.8L III USM) per immortalare il cielo imponente. "I teleobiettivi sono ottimi per la fotografia naturalistica" - afferma Mike - "ma comprimono tutto. Un grandangolo aggiunge profondità e apertura allo scatto". Scatto realizzato con Canon EOS-1D Mark II (ora sostituita da Canon EOS-1D X Mark III) e obiettivo Canon EF 16-35mm f/2.8L II USM a 1/500 sec, f/5.6 e ISO1000. © Marina Cano

7. I migliori obiettivi Canon per immortalare la fauna selvatica nel proprio habitat: Canon EF 16-35mm f/2.8L III USM e Canon RF 15-35mm F2.8L IS USM

Può essere difficile avvicinarsi abbastanza da fotografare gli animali selvatici con un obiettivo ultragrandangolare come Canon RF 15-35MM F2.8L IS USM, ma così facendo puoi inserire gli animali in una cornice più ampia. La possibilità di controllare una fotocamera EOS dotata di Wi-Fi a distanza utilizzando l'app Canon Camera Connect sul tuo smartphone o tablet significa che questi obiettivi sono perfetti anche per la fotografia naturalistica a distanza.

Marina usa Canon EF 16-35mm f/2.8L II USM (ora sostituito da Canon EF 16-35mm f/2.8L III USM). "Adoro il modo in cui questo obiettivo magico ti consente di riprendere una piccola giraffa o un piccolo elefante all'orizzonte contro un cielo infinito", racconta. "Ti consente di creare un senso di immensità che immortala lo spazio sconfinato dell'Africa".
Obiettivo Canon EF 16-35mm f/2.8L III USM.

Canon EF 16-35mm f/2.8L III USM

Un obiettivo zoom ultragrandangolare di altissima qualità, con un'apertura massima costante di f/2.8, per garantire un'eccezionale qualità dell'immagine anche in condizioni di scarsa illuminazione.
Il design ottico avanzato dell'obiettivo EF 16-35mm f/2.8L III USM offre un'eccellente nitidezza da bordo a bordo, mentre l'obiettivo RF 15-35mm F2.8L IS USM offre lo stesso livello di prestazioni ma con ulteriori miglioramenti. "È un obiettivo di dimensioni simili, con una qualità dell'immagine simile, ma contiene molto di più al suo interno, compreso uno stabilizzatore d'immagine a 5 stop", afferma Mike.
Primo piano di una farfalla con incantevoli striature nere e rosse.

Canon RF 100mm F2.8L Macro IS USM ed EF 100mm f/2.8L Macro IS USM sono dotati di stabilizzatore d'immagine ibrido. "Quando ci si occupa di fotografia macro a mano libera, la fotocamera si muove su e giù o a sinistra e a destra, invece di eseguire movimenti di beccheggio e imbardata", spiega Mike. "Il sistema ibrido è progettato per compensare entrambi i tipi di vibrazioni". Scatto realizzato con Canon EOS R5 e obiettivo Canon RF 100mm F2.8L Macro IS USM a 1/160 sec, f/7.1 e ISO6400 © Oliver Wright

8. I migliori obiettivi Canon per la fotografia naturalistica macro: Canon RF 100mm F2.8L Macro IS USM e Canon EF 100mm f/2.8L Macro IS USM

Per la fotografia naturalistica su piccola scala, niente batte la praticità e la qualità dell'immagine di un apposito obiettivo macro. La lunghezza focale ridotta del teleobiettivo Canon EF 100mm f/2.8L Macro IS USM consente di ottenere una riproduzione a grandezza naturale 1:1 da una distanza da cui è più difficile spaventare libellule e altri insetti.

La controparte RF di questo obiettivo va ancora oltre, offrendo un ingrandimento 1.4x ai vertici della categoria. "1.4x non sembra molto di più rispetto a un ingrandimento 1x", afferma Mike. "Ma aumenta le dimensioni del soggetto di quasi il 50%.

Canon RF 100mm F2.8L Macro IS USM

RF 100mm F2.8L Macro IS USM è un obiettivo macro professionale con ingrandimento 1.4x di prima categoria e controllo dell'aberrazione sferica variabile per regolare l'effetto bokeh.
"Un altro vantaggio di Canon RF 100mm F2.8L Macro IS USM è l'eliminazione del tremolio della messa a fuoco", aggiunge Mike. "Ciò semplifica l'allineamento delle immagini nella fase di focus stacking quando si desidera creare foto macro con una profondità di campo molto maggiore".

E quando viene abbinato a Canon EOS R3, l'obiettivo RF 100mm F2.8L Macro IS USM offre la massima flessibilità, con un massimo di 8 stop di stabilizzazione dell'immagine che permettono di realizzare foto macro incredibilmente nitide quando scatti a mano libera con ingrandimenti elevati.

Scritto da Marcus Hawkins


*Solo per foto con obiettivi f/1.2, ad eccezione degli obiettivi RF con rivestimento Defocus Smoothing (DS), con punto AF centrale e AF One-Shot utilizzati a temperatura ambiente e ISO 100.

Articoli correlati

  • Una rara immagine di un pangolino che cammina a terra con la coda distesa.

    ARTICOLO

    Brent Stirton: promuovere la preservazione dell'ambiente attraverso la fotografia

    Il pluripremiato fotogiornalista rivela le motivazione alla base delle sue storie dedicate alla fauna selvatica, illustrando il kit che utilizza e spiegando perché è importante raccontare tutta la verità.

  • ARTICOLO

    Il mio scatto naturalistico più difficile

    Cinque dei migliori fotografi naturalistici raccontano la storia dietro i loro scatti più difficili e come sono riusciti a realizzarli.

  • ARTICOLO

    Fotografare la fauna selvatica del deserto con Canon EOS-1D X Mark III

    Marina Cano ha fotografato creature curiose e specie sfuggenti in pericolo di estinzione nel deserto del Kalahari per il suo primo servizio fotografico sulla fauna selvatica con Canon EOS-1D X Mark III.

  • ARTICOLO

    Fotografare gli uccelli predatori al crepuscolo con EOS-1D X Mark III

    Che prestazioni ha mostrato l'action camera di punta di Canon nell'immortalare gli uccelli in picchiata in condizioni di illuminazione estremamente scarse? Scopriamolo con il fotografo naturalista Markus Varesvuo.

  • Leggi la newsletter

    Fai clic qui per scoprire le storie da cui trarre ispirazione e le notizie entusiasmanti di Canon Europe Pro