ARTICOLO

Quando avviene la magia: fotografare i gufi di notte

Il fotografo di uccelli Jonas Classon condivide la sua passione per la fotografia notturna e rivela le tecniche alla base delle sue pluripremiate immagini di gufi e altri animali notturni.
Un grosso gufo immortalato in volo, con le ali spiegate e una foresta sullo sfondo.

Il fotografo di uccelli Jonas Classon da tempo apprezza le prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione di Canon EOS-1D X Mark III, ma è rimasto colpito dall'AF intelligente di EOS R5, con le sue funzionalità di tracking e di riconoscimento degli uccelli. "Prima di EOS R5, questo scatto sarebbe stato impossibile. È stato un momento incredibile per me", afferma. Scatto realizzato con Canon EOS R5 e obiettivo Canon EF 600mm f/4L IS III USM a 1/1600 sec, f/4.5 e ISO3200. © Jonas Classon

Qual è il momento migliore della giornata per fotografare gli animali? Logicamente, dipende da quando gli animali che vuoi fotografare sono attivi. Il fotografo di uccelli e Canon Ambassador Jonas Classon si occupa principalmente di gufi e altre specie notturne, per cui alle sfide della fotografia naturalistica si aggiungono quelle della fotografia notturna. Ma non si lascia intimidire da questo, anzi, lo apprezza.

"Per me, quando il sole tramonta inizia la magia", afferma. "Il cielo si tinge di arancione, blu e viola e un altro mondo prende vita. È il momento in cui escono gli animali che stanno nascosti durante il giorno. Qui in Svezia si possono trovare alci e lupi, numerosi animali e uccelli che non si fanno vedere alla luce del sole. Due ore dopo il tramonto o prima dell'alba sono i miei momenti preferiti per scattare".

Jonas non ha mai preso alla leggera la fotografia di gufi. È appassionato di fotografia di uccelli da quando ha iniziato la sua attività come fotografo, all'età di soli 15 anni. Da allora ha cercato di usare ciò che aveva imparato nella fotografia commerciale, giornalistica e di matrimonio quando immortalava gli uccelli, ritraendoli nello stesso modo degli umani. Il suo meraviglioso scatto "Night Hunter" di un gufo della Lapponia ha vinto numerosi premi, mentre di recente ha realizzato una serie di immagini di gufi per il suo prossimo libro.

In questo articolo, Jonas parla della sua passione per la fotografia notturna e rivela qual è il suo approccio per fotografare i gufi e altri animali notturni.
Un gufo seduto su un ramo di notte che guarda dritto nell'obiettivo. In lontananza, oltre gli alberi, si intravedono delle luci arancioni.

Se devi scattare di notte, Jonas consiglia di pensare alle location e ai dettagli della composizione in anticipo, così non finirai per brancolare nel buio. "Devi trovare la giusta posizione e le angolazioni migliori in anticipo, per avere la possibilità di ottenere il risultato che desideri quando arriva il momento", sostiene. Scatto realizzato con Canon EOS R5 e obiettivo Canon EF 600mm f/4L IS III USM a 1/1250 sec, f/4 e ISO2000. © Jonas Classon

Quali sono le sfide che deve affrontare un fotografo naturalista che lavora in condizioni di scarsa illuminazione?

"Hai una finestra di opportunità piuttosto limitata. Per quanto riguarda, ad esempio, il mio progetto sui gufi della Lapponia, a volte questi uccelli iniziano a cacciare solo quando è svanita tutta la luce. Con alcuni animali notturni puoi utilizzare il flash, ma non con i gufi. In ogni caso, il flash in genere li spaventerà. La fotografia notturna è veramente una corsa contro il tempo, perché voglio ottenere colori profondi e toni bluastri, ma devo riuscire a scattare prima che svanisca completamente la luce".

Come ti prepari per un servizio notturno?

"Quando mi trovo nella foresta, sulle tracce di un uccello come il gufo della Lapponia, mi preparo con largo anticipo. Cerco di studiare il loro comportamento e trovare le diverse zone di caccia, così da poter decidere dove posizionarmi per scattare. Quando hanno dei pulcini, puoi individuare i loro percorsi di volo dal luogo dove cacciano al nido. Sai che non appena catturano qualcosa tornano al nido con la preda. Puoi pensare a come sarà la luce al crepuscolo e a come sarà influenzata da fattori come la fitta vegetazione, oltre a cosa può costituire un bello sfondo. Tutto questo ti aiuterà a trovare la posizione migliore ed essere pronto per scattare".
Un gufo vola basso sopra a un campo, con le zampe allungate sotto di lui e le ali alzate.

Jonas era parecchio soddisfatto della sua immagine "Night Hunter", che gli è valsa diversi premi, anche se ha notato che sembra quasi surreale. "Potrebbe essere un personaggio di Harry Potter". Scatto realizzato con Canon EOS-1D X Mark II e obiettivo Canon EF 200-400mm f/4L IS USM Extender 1.4x a 300 mm, 1/160 sec, f/4 e ISO3200. © Jonas Classon

Un gufo vola basso sopra a un campo, con le zampe allungate sotto di lui e le ali alzate.

Jonas consiglia di viaggiare leggero quando si devono fotografare animali notturni. "Mi piace portare con me meno attrezzatura possibile, così da poter essere flessibile e cambiare posizione con facilità se necessario, senza dovermi preoccupare di borse, treppiedi o altro", spiega. "Immergerti completamente nella natura ti ripagherà". Scatto realizzato con Canon EOS-1D X Mark II e obiettivo Canon EF 400mm f/4 DO IS II USM con Canon Extender EF 1.4x III a 560 mm, 1/800 sec, f/5.6 e ISO2500. © Jonas Classon

Spesso è difficile avvistare uccelli durante il giorno, specialmente se nidificano molto in alto. Come riesci a fare tutto questo al buio?

"Verso la fine dell'estate, i pulcini iniziano a pigolare per chiedere cibo. Puoi sfruttare questa cosa per individuare i nidi. A volte non è così semplice, per cui utilizzo un microfono parabolico per aumentare la portata del mio udito. La cosa più importante è riuscire a trovarli la sera presto, perché quando inizia a fare buio è già troppo tardi".

Che kit porti con te per un servizio notturno?

"Di solito porto solo una fotocamera e un obiettivo, anche se a volte, quando è particolarmente buio, ho con me anche un treppiede. Non uso mai delle torce per non rischiare di spaventare gli animali. Inoltre, non appena accendi una torcia comprometti la tua visione notturna, per cui dopo sarai abbagliato e dovrai riabituarti all'oscurità. Un altro potenziale problema è che se appoggi un accessorio a terra nella foresta buia e poi ti sposti di qualche passo potresti perderlo per sempre. Voglio con me solo una fotocamera e un buon obiettivo".
Disponi di un kit Canon?

Disponi di un kit Canon?

Registra il tuo kit per accedere a consigli gratuiti degli esperti, assistenza per le attrezzature, eventi ricchi d'ispirazione e offerte speciali esclusive con Canon Professional Services.
Un gufo immortalato in volo mentre guarda dritto davanti a sé con le ali piegate verso il basso.

Devo usare una velocità dell'otturatore piuttosto elevata per congelare l'azione degli uccelli in volo", spiega Jonas. "L'unico modo per farlo in condizioni di quasi completa oscurità è aumentando le impostazioni ISO, ma fotocamere come Canon EOS-1D X Mark III e Canon EOS R5 garantiscono comunque una qualità dell'immagine pulita". Scatto realizzato con Canon EOS-1D X Mark II (ora sostituita da Canon EOS-1D X Mark III) e obiettivo Canon EF 400mm f/4 DO IS II USM con Canon Extender EF 1.4x III a 1/800 sec, f/5.6 e ISO2000. © Jonas Classon

Di recente hai aggiunto Canon EOS R5 al tuo kit. Che impatto ha avuto la tecnologia full frame mirrorless di Canon sul tuo lavoro?

"EOS R5 è semplicemente incredibile. Per certi versi, mi dispiace non averla avuta 10 anni fa, penso a quanti scatti mi sono perso. Con EOS R5 ho scattato foto a dei gufi in volo, al buio, e l'autofocus con riconoscimento degli uccelli è eccezionale". Con le fotocamere più vecchie era complicato spostare i punti di messa a fuoco automatica e mantenerli allineati agli uccelli in volo, ma con EOS R5 ti basta inquadrare e scattare. In alcuni dei miei scatti è stato in grado di rilevare un gufo su uno sfondo confuso e ha continuato a seguirlo mentre volava tra gli alberi e dietro ad altri ostacoli. Quando ho scattato una serie di immagini in sequenza con il tracking della messa a fuoco, è stato incredibile vedere come quasi tutte siano nitide. Sono semplicemente sbalordito da come la fotocamera riesca a farlo nella quasi totale oscurità.

"L'opzione di simulazione esposizione è un altro grande aiuto. Offre un'immagine nel mirino molto più luminosa rispetto a quella di un mirino ottico su una reflex digitale, il che permette di rilevare più facilmente le creature notturne. Puoi anche essere molto più sicuro di impostare la giusta esposizione. Ma non uso solo il mirino: anche lo schermo orientabile è perfetto per la composizione degli scatti. Posso anche appoggiare la fotocamera a terra, inclinare lo schermo verso l'alto per vedere cosa sto inquadrando e ottenere una prospettiva completamente diversa. Un'altra cosa che apprezzo molto è l'otturatore silenzioso. È l'ideale per gli animali e gli uccelli più timidi, che potrebbero spaventarsi".
Pareti rocciose del parco nazionale di Zion nello Utah (Stati Uniti) in uno scatto notturno. Luci sfocate corrono lungo la strada e la Via Lattea è visibile nel cielo soprastante.

Il lato oscuro: la fotografia notturna

Valtteri Hirvonen ha sviluppato la sua tecnica di scatto durante i bui inverni finlandesi. Scopri i suoi suggerimenti per la fotografia notturna.
Primo piano della testa e del petto di un gufo che guarda di lato, attraverso gli alberi si vede la luna, sfocata.

I teleobiettivi lunghi sono essenziali per realizzare ritratti intimi degli uccelli. "Non è mai possibile avvicinarmi quanto vorrei agli uccelli selvatici, per cui la maggior parte delle mie foto è scattata a circa 600 mm", afferma Jonas. Scatto realizzato con Canon EOS-1D X Mark II e obiettivo Canon EF 200-400mm f/4L IS USM Extender 1.4x a 560 mm, 1/200 sec, f/5.6 e ISO3200. © Jonas Classon

Un gufo in volo immortalato con la tecnica del panning, gli alberi sullo sfondo sono sfocati dal movimento.

Invece di congelare il volo di questo gufo in condizioni di scarsa illuminazione, Jonas ha deciso di utilizzare una velocità dell'otturatore lenta e di seguire il suo movimento con la fotocamera, per dare un'idea della velocità e della sicurezza con cui il volatile si muove tra gli alberi. Scatto realizzato con fotocamera Canon EOS-1D X Mark II e obiettivo Canon EF 400mm f/4 DO IS II USM a 1/20 sec, f/11 e ISO400. © Jonas Classon

Qual è il tuo obiettivo Canon di riferimento per un lavoro del genere?

"Se mi avessi chiesto qual era il mio obiettivo preferito qualche mese fa, avrei risposto senza esitazione Canon EF 200-400mm f/4L IS USM Extender 1.4x. Un paio di mesi fa, però, ho iniziato a usare Canon EF 600mm f/4L IS III USM e sto cambiando idea. Naturalmente, non ha la capacità di un obiettivo zoom di cambiare la prospettiva, ma le sue prestazioni sono incredibili e la maggiore apertura mi permette di realizzare scatti notturni migliori.

"Gli obiettivi zoom sono ideali per fotografare i lupi e altri grossi animali, ma con i gufi e altri uccelli tendi comunque a utilizzare le lunghezze focali maggiori, perché è impossibile avvicinarsi. La stabilizzazione dell'immagine in entrambi gli obiettivi è ottima: posso scattare a mano libera a 1/50 sec e ottenere risultati sempre nitidi".

Ti è mai capitato di perderti mentre eri impegnato a fotografare al buio?

"La maggior parte delle volte ho con me uno smartphone, e sulle mappe segno il punto in cui ho lasciato la macchina. A volte però non ho campo e la mappa è solo una pagina vuota. Mi è capitato di dover aspettare che il sole sorgesse per poter ritrovare la strada per tornare alla macchina, ma per me non è un problema. Mi piace passare la notte all'aperto ed essere tutt'uno con la natura".

Scritto da Matthew Richards


Il kit di Jonas Classon

Il kit essenziale usato dai professionisti per scattare le loro foto

Il kit di Jonas Classon con fotocamere, obiettivi e accessori Canon.

Fotocamere

Canon EOS R5

Dimentica ciò che sai delle fotocamere mirrorless: le prestazioni incredibili di EOS R5 rivoluzioneranno la fotografia e il video. "EOS R5 è semplicemente incredibile", afferma Jonas. "L'autofocus con riconoscimento degli uccelli è eccezionale".

Canon EOS-1D X Mark III

Il modello EOS-1D X Mark III offre il non plus ultra delle funzionalità creative con eccezionali prestazioni anche in condizioni di scarsa illuminazione, AF con tecnologia deep learning e video RAW 5.5K. "Scatto molte foto d'azione e la fotocamera è così reattiva. La chiave per il successo è il suo rapido autofocus", sostiene Jonas.

Obiettivi

Canon EF 600mm f/4L IS III USM

Un obiettivo 600mm F4 ultra leggero, che offre una straordinaria qualità dell'immagine e prestazioni professionali impeccabili. Jonas sostiene: "Le prestazioni sono incredibili e la maggiore apertura mi permette di realizzare scatti notturni migliori".

Canon EF 200-400mm f/4L IS USM Extender 1.4x

Obiettivo professionale 200-400 mm f/4 con moltiplicatore integrato 1.4x che aumenta la lunghezza focale portandola a 280-560 mm. "Ho scattato la foto 'Night Hunter' il giorno dopo aver comprato questo obiettivo, che ha avuto un ruolo fondamentale. La sua funzione di ingrandimento è stata essenziale. Era destino", sostiene Jonas.

Canon EF 70-200mm f/2.8L IS III USM

Il modello successivo a EF 70-200mm f/2.8L IS II USM che Jonas preferisce ora offre prestazioni migliori in condizioni di luce intensa ed è progettato per adattarsi anche alle situazioni più difficili. Jonas afferma: "Uso molto questo obiettivo. È davvero versatile. È una scelta fantastica se vuoi mostrare l'ambiente in cui vive un determinato uccello".

Canon EF 24-105mm F4L IS II USM

L'obiettivo EF 24-105mm f/4L IS II USM è il preferito da chi cerca uno strumento versatile in grado di affrontare qualunque situazione regalando immagini di qualità straordinaria grazie alla stabilizzazione avanzata dell'immagine. "Uso questo obiettivo per le riprese durante le spedizioni, perché ha una gamma focale molto ampia. È incredibilmente utile quando non puoi portare tutto con te", sostiene Jonas.

Accessori

Canon Speedlite 600EX II-RT

"Devi prestare molta attenzione quando usi il flash con degli uccelli", afferma Jonas. "A volte però può essere incredibilmente utile, per questo è un accessorio che ho sempre in borsa quando possibile. Combinando la luce artificiale con quella naturale puoi realizzare foto di livello superiore".

Articoli correlati

Leggi la newsletter

Fai clic qui per scoprire le storie da cui trarre ispirazione e le notizie entusiasmanti di Canon Europe Pro