ARTICOLO

Fotografare un matrimonio indiano con la fotocamera EOS R

Il sistema Canon EOS R è stato rilasciato il primo giorno di un importante matrimonio indiano per cui Sanjay Jogia doveva realizzare il servizio fotografico. Sanjay ha avuto solo un paio d'ore per fare pratica con la fotocamera EOS R, gli obiettivi RF e un adattatore EF-EOS R prima dell'inizio della cerimonia e dell'arrivo dei 700 invitati. Scatto realizzato con Canon EOS R e obiettivo Canon RF 50mm f/1.2L USM a 1/1600 s, f/1.6 e ISO1250. © Sanjay Jogia

I servizi nuziali sono estremamente complessi. I fotografi devono combinare creatività, esperienza tecnica, capacità organizzative e senso degli affari. Al tempo stesso, devono gestire la pressione di immortalare un evento importantissimo nella vita delle persone ed essere abbastanza flessibili per passare dale scene più intime ai piccoli dettagli, fino ai gruppi di invitati. È una sfida che il pluripremiato fotografo britannico e Canon Ambassador Sanjay Jogia accetta con piacere.

Sanjay ha lasciato il suo lavoro di architetto per diventare fotografo a tempo pieno. Ha fondato Eye Jogia Photography, un'azienda specializzata soprattutto nei servizi sui matrimoni indiani e in luoghi esotici di tutto il mondo. "Ho veramente messo alla prova il mio kit", spiega Sanjay parlando del modo in cui, durante i matrimoni indiani che durano diversi giorni, si ritrova a fotografare ritratti, paesaggi, prodotti, abiti alla moda ed emozioni, con il suo kit Canon... ma non sono gli aspetti documentaristici del suo portfolio che hanno reso famoso Sanjay, bensì i ritratti lussuosi, degni dell'alta moda, con un'illuminazione da studio in qualsiasi location. "Dal punto di vista visivo, i matrimoni indiani offrono soddisfazioni enormi", spiega, "ma in genere sono piuttosto complicati".

"Ci sono vari tipi di cerimonie con tradizioni diverse, come i matrimoni Hindu, Sikh e musulmani, e ogni tradizione presenta diverse varianti. Nei matrimoni Hindu, ad esempio, ci sono molte cose che possono variare nelle attività e nelle cerimonie di base, ma ci sono anche tanti aspetti in comune. Questo significa che è sempre una sfida, ma al tempo stesso è un'esperienza sempre nuova e stimolante".

Cambiamenti di luce e scatto silenziato

Canon Professional Services

Disponi di un kit Canon?

Registra il tuo kit per accedere a consigli gratuiti degli esperti, assistenza per le attrezzature, eventi ricchi d'ispirazione e offerte speciali esclusive con Canon Professional Services

I servizi nuziali richiedono apparecchiature molto sofisticate, a causa del numero di immagini da scattare in pochissimo tempo. Così Sanjay ha scelto di mettere alla prova la fotocamera Canon EOS R in uno dei suoi servizi più difficili: uno sfarzoso matrimonio Hindu di quattro giorni, con 700 invitati distribuiti fra tre tendoni diversi su un'area di 6 ettari.

Sanjay ha scoperto che la fotocamera EOS R gli permette di lavorare con modalità completamente nuove. "Durante un matrimonio possono esserci molti istanti di silenzio assoluto e lo scatto dell'otturatore può costituire una fastidiosa distrazione. Ad esempio, durante i ritratti può essere una notevole fonte di disagio". Ha usato la funzione silenziosa dell'otturatore per scattare foto all'insaputa degli ospiti e lo schermo articolato gli ha permesso di mettere a fuoco e scattare da varie angolazioni diverse, senza avvicinare la fotocamera al viso. È rimasto molto colpito anche dal modo in cui la fotocamera ha gestito le condizioni di illuminazione più difficili.

"I tendoni avevano il tetto e i lati trasparenti, così la qualità della luce ha continuato a cambiare per tutto il giorno", spiega. "Passavamo dal cielo nuvoloso alla luce diretta del sole che filtrava attraverso il tendone, ma poiché potevo vedere quello che stava succedendo grazie all'istogramma nel mirino EVF, sapevo che le mie aree illuminate erano protette e che avrei ottenuto un ottimo risultato.

Seven small gold and red pots the size of a big toe are lined up on the floor. A toe begins to step on the first one.
Sanjay ha catturato sequenze d'azione, come questa tradizione nuziale, con la fotocamera EOS R in modalità di scatto continuo. La fotocamera EOS R è in grado di scattare un massimo di 5 fps con AF/AE Servo o 8 fps con AF One-Shot. Scatto realizzato con Canon EOS R e obiettivo Canon EF 70-200mm f/2.8L IS II USM a 1/800 s, f/2.8 e ISO250. © Sanjay Jogia
An Indian woman in a deep red wedding sari embroidered with gold, plus gold jewellery and henna patterns on her hands, stands peacefully in front of a dark grey wall.
La modalità con scatto silenziato della fotocamera Canon EOS R ha permesso a Sanjay di catturare momenti intimi e spontanei. Scatto realizzato con Canon EOS R e obiettivo Canon RF 28-70mm f/2L USM a 1/200 s, f/3.2 e ISO1000. © Sanjay Jogia

"Inoltre, alcune immagini sono state scattate all'esterno, riprendendo dal basso, per usare il cielo luminoso come sfondo. In questa situazione la maggior parte delle fotocamere produrrebbe un soggetto sottoesposto, ma la fotocamera EOS R ha fatto un lavoro incredibile. Sono riuscito a cogliere i dettagli del cielo, anche in questo caso senza ottenere aree troppo illuminate. Sono rimasto sbalordito delle immagini JPEG e dall'entità della latitudine presente nei file compressi".

Sanjay personalizza notevolmente le funzioni delle sue fotocamere, perché si affida alla sua capacità di passare velocemente da una modalità all'altra nelle situazioni in rapida evoluzione della cerimonia. Nelle condizioni di illuminazione imprevedibili, ha utilizzato la modalità Fv appena introdotta nella fotocamera EOS R, una modalità con priorità flessibile che unisce il controllo della modalità di esposizione completamente manuale, la priorità dell'apertura (Av) e la priorità dell'otturatore (Tv) con la modalità completamente automatica. Questa modalità consente di regolare ogni singolo aspetto in modo indipendente, mentre le impostazioni rimanenti rispondono automaticamente per mantenere l'esposizione corretta.

Sanjay ha scelto la fotocamera Canon EOS-1D X Mark II per i suoi livelli di velocità e precisione nelle sequenze d'azione. "Posso scorrere velocemente in sequenza le impostazioni senza staccare la fotocamera dalla faccia", racconta Sanjay, per spiegare come riesce a sfruttare tutti i vantaggi della touch bar personalizzabile della fotocamera EOS R.

"Durante le cerimonie nuziali, uso la modalità face-tracking", spiega parlando delle sequenze ad alta velocità. "Funziona molto bene, ma l'area AF è piuttosto piccola. Uso la modalità AI Servo, che è molto efficace per le cerimonie nuziali. Da quando Sanjay ha usato EOS R durante questo servizio fotografico, gli aggiornamenti del firmware hanno ulteriormente migliorato le funzionalità di messa a fuoco della fotocamera con l'aggiunta dell'AF con rilevamento degli occhi in modalità AF Servo e di un piccolo riquadro AF in AF Servo.

"Per me il [potenziale] problema erano i movimenti rapidi", spiega Sanjay parlando di quello che si aspettava dalla fotocamera EOS R, "perché non sapevo quanto potesse essere veloce la fotocamera". Alla fine, non ha perso un colpo. "Ad esempio, c'è una sequenza di immagini di una tradizione in cui lo sposo solleva un vasetto d'argilla decorativo contenente chicchi di cereali e lo infrange, per simboleggiare il fatto che non intende permettere ad alcun ostacolo, grande o piccolo, di frapporsi fra lui e sua moglie. Quando ho fotografato questa sequenza con una raffica da cinque fotogrammi al secondo [la frequenza di aggiornamento massima con AF/AE Servo], sono riuscito a catturare tutto".

A close-up of an Indian bride’s hands decorated with delicate henna patterns.
Il matrimonio era ricco di splendidi dettagli, che Sanjay ha cercato di catturare con l'obiettivo macro RF. Scatto realizzato con Canon EOS R e obiettivo Canon RF 35mm f/1.8 IS Macro STM a 1/800 s, f/1.8 e ISO800. © Sanjay Jogia
A red-haired woman in a white dress and long-haired man in a black jacket embrace beside three ponies by a lake.

Ecco come Canon EOS R ha cambiato il mio lavoro

Katya Mukhina, fotografa russa di matrimoni e Canon Ambassador, ci parla dei suoi servizi fra i paesaggi impervi e remoti dell'Islanda con la fotocamera EOS R.

Flessibilità del sistema EOS R

Oltre ai due corpi EOS R, ha utilizzato anche quattro nuovi obiettivi RF dedicati ovvero RF 28-70mm f/2L USM, RF 24-105mm f/4L IS USM, RF 35mm f/1.8 IS Macro STM e RF 50mm f/1.2L USM. Inoltre, ha portato anche i suoi obiettivi EF, che ha fissato alla fotocamera EOS R con un adattatore EF-EOS R. Questo adattatore semplifica l'utilizzo di tutti gli obiettivi EF ed EF-S esistenti con la fotocamera EOS R, senza alcuna perdita di qualità o funzionalità.

Gli scatti includevano ritratti formali di persone singole e gruppi, immagini in stile reportage delle cerimonie tradizionali, curate in ogni minimo dettaglio, momenti spontanei e immagini macro di dettagli come i gioielli. Sanjay si era accuratamente preparato e aveva pianificato i momenti da immortalare insieme alla sposa e allo sposo, ma sapeva che doveva prepararsi anche agli imprevisti.

"Nel corso della giornata le cose cambiano, e non vanno sempre secondo i piani", spiega, "pertanto bisogna essere adattabili e reattivi. Devi lasciarti trasportare dalla corrente e non rimanere ancorato ai tuoi schemi, per poter rispondere agli ambienti che cambiano e trovare nuove opportunità in queste situazioni".

An Indian bride and groom are lifted onto the shoulders of happy guests. The bride holds up a small metal rod.
Le mutevoli condizioni di luce naturale costituivano una difficoltà per Sanjay, che l'ha superata controllando l'istogramma nel mirino EVF della fotocamera EOS R per assicurare l'esposizione corretta in ogni situazione. Scatto realizzato con Canon EOS R e obiettivo Canon RF 28-70mm f/2L USM a 1/1600 s, f/2.2 e ISO200. © Sanjay Jogia

Il passaggio dalla fotocamera Canon EOS-1D X Mark II alla fotocamera EOS R è stato più facile di quanto pensasse, anche se ha avuto solo qualche ora di tempo per fare pratica con il sistema mirrorless full-frame prima di cominciare il servizio.

"Anche se la fotocamera EOS R è un sistema completamente diverso, assomiglia a tutte le altre fotocamere Canon", spiega. "Il sistema di menu è familiare e tutto si trova esattamente dove ti aspetti che sia, anche se ci sono più funzioni e molte nuove caratteristiche, come la barra touch multifunzione e lo schermo articolato. Ci ho messo un po' ad abituarmi al comportamento della fotocamera, al modo in cui reagisce e si adatta a determinati ambienti, ma per una prima prova è stata eccezionale."

Prima dell'inizio della cerimonia, Sanjay ha personalizzato i due corpi EOS R in base alle sue preferenze di scatto, affinché funzionassero esattamente allo stesso modo. "Io disattivo la messa a fuoco sull'otturatore ed eseguo la messa a fuoco tramite il pulsante posteriore", dice per spiegare una delle sue personalizzazioni. "Questo mi consente di mettere a fuoco un soggetto e poi rilasciare il pulsante ripetutamente. Uso tutti i punti AF, selezionando manualmente il punto di messa a fuoco automatica".

An Indian bride wearing an embroidered silk head scarf and gold jewellery including a large nose ring looks up at her groom. We see her from over the groom’s shoulder, which is blurred in the foreground.
Per utilizzare l'obiettivo Canon EF 70-200mm f/2.8L IS II USM del suo kit, Sanjay ha applicato alla fotocamera EOS R un adattatore EF-EOS R . Scatto realizzato con Canon EOS R e obiettivo Canon EF 70-200mm f/2.8L IS II USM a 1/320 s, f/4.0 e ISO250. © Sanjay Jogia

Secondo Sanjay, il fatto che la fotocamera EOS R includa un solo slot della scheda, contro i due del modello EOS-1D X Mark II, non costituisce un problema. "Oggi la tecnologia di memoria è molto migliorata e le schede sono più affidabili che mai", spiega. "Se gli altri fotografi non si sentono tranquilli, possono sempre collegare la telecamera a un altro dispositivo come backup. Se fossi stato veramente preoccupato per la presenza di un solo slot della scheda, mi sarei rifiutato di fotografare un matrimonio con questa fotocamera".

Tutte le foto sono state scattate tenendo in mano la fotocamera e, per Sanjay, l'aspetto più straordinario di questo servizio nuziale, è stata la qualità degli obiettivi RF che ha utilizzato. "Sono senza dubbio i migliori obiettivi che abbia mai utilizzato", afferma.

"Sono tutti eccellenti, ma il modello RF 28-70mm f/2L USM è eccezionale. Ho usato soprattutto quello per il matrimonio, e non riuscivo più a separarmene. Il modello RF 50mm f/1.2L USM, invece, è l'obiettivo più nitido che abbia mai visto. Con l'ottica di questi obiettivi Canon ha davvero compiuto enormi passi avanti e non vedo l'ora di scoprire le fotocamere e gli obiettivi che ci aspettano in futuro".

Scritto da David Clark


Il kit di Sanjay Jogia

Il kit essenziale per i matrimoni più impegnativi

Wedding photographer Sanjay Jogia crouches low among some stones, holding his Canon camera to his eye.

Fotocamere

Canon EOS R

Sensore full-frame da 30,3 megapixel per un impressionante livello di dettaglio, performance ISO e Dual Pixel CMOS AF che, secondo Sanjay, "ha fatto un lavoro incredibile".

Obiettivi

Canon RF 28-70mm f/2L USM

RF 28-70mm f/2L USM offre la qualità d'immagine che ti aspetteresti da un obiettivo a focale fissa e un'apertura massima pari a f/2 per un maggiore controllo creativo. "È straordinario", afferma Sanjay, "non riuscivo più a smettere di scattare".

Canon RF 50mm f/1.2L USM

Obiettivo a focale fissa 50 mm con apertura f/1.2 per garantire la massima nitidezza, oltre a prestazioni ottimali anche con scarsa illuminazione. "È l'obiettivo più nitido che abbia mai visto", afferma Sanjay.

Obiettivi

Articoli correlati

Visualizza tutto

Leggi la newsletter

Fai clic qui per scoprire le storie da cui trarre ispirazione e le notizie entusiasmanti di Canon Europe Pro

Registrati ora