ARTICOLO

Mirrorless full frame e reflex digitale full-frame: qual è il sistema migliore?

Il fotografo d'azione Richard Walch confronta le caratteristiche delle fotocamere Canon full frame EOS R5 ed EOS-1D X Mark III.
Scatto in bianco e nero di un pugile che sferra un pugno.

Il pugile tedesco Alem Begic sferra un pugno durante l'allenamento. Canon EOS R5 combina l'acquisizione a risoluzione elevata di EOS 5DS con gli scatti ad alta velocità di Canon EOS-1D X Mark III. Questo la rende davvero ottima per gli sport d'azione e le è valso un posto fisso nel kit di Richard Walch. Scatto realizzato con Canon EOS R5 e obiettivo Canon RF 28-70mm F2L USM a 135 mm, 1/800 sec, f/2.8 e ISO1000. © Richard Walch

Qual è la soluzione migliore, una reflex digitale tradizionale full frame o il sistema EOS R mirrorless full frame di Canon? Abbiamo chiesto a Richard Walch, fotografo di sport estremi di fama mondiale e Canon Ambassador, di fare un confronto tra le fotocamere full frame di Canon.

Richard Walch è uno dei fotografi d'azione più esperti al mondo. Utilizza le fotocamere Canon a livello professionale da più di 25 anni. Conosciuto soprattutto per le immagini di sport invernali e della vela, Richard lavora negli ambienti più estremi per scatti in rapido movimento, dove bisogna essere assolutamente sicuri di riuscire a catturare il momento. Per questo sceglie la fotocamera giusta per ogni lavoro.

"Prima di iniziare ogni lavoro, cerco di capire qual è il sistema perfetto per me", spiega. "In ambito reflex digitali full frame, Canon offre una vasta gamma di corpi e obiettivi tra cui scegliere. Apprezzo soprattutto la qualità robusta e l'estesa durata della batteria".
Il fotografo d'azione Richard Walch fotografa sciatori da un elicottero.

Richard è passato da EOS-1D X a EOS-1D X Mark II e ora a EOS-1D X Mark III, e afferma che uno dei punti di forza della reflex è la sua familiarità, un fattore cruciale quando si ha a che fare con azioni dinamiche.

Fotocamera Canon EOS-1D X Mark III appoggiata su uno zaino. Sul terreno innevato dietro è visibile un elicottero.

Dopo aver testato Canon EOS-1D X Mark III nelle condizioni più impegnative, Richard ha deciso di includerla nel suo kit per molti altri incarichi. © Richard Walch

Ma Richard è uno dei migliori nel suo campo perché è sempre alla ricerca di un margine per portare le sue immagini a un livello successivo. E per molti incarichi recenti, questo margine è stato rappresentato dalla nuova tecnologia del sistema Canon EOS R e dagli innovativi obiettivi RF compatibili.

"Dipendo dalla tecnologia, la vedo come un supporto a ciò che cerco di fare con le mie immagini. Canon EOS R5 si è sicuramente guadagnata un posto nel mio kit e sono entusiasta di utilizzarla per i miei lavori", rivela Richard. "Una volta iniziata a utilizzare dopo aver superato l'analisi approfondita delle schede tecniche, ti rendi conto che questa fotocamera ha caratteristiche in grado di sviluppare la tua creatività.

"Per me le immagini migliori sono quelle spontanee ed EOS R5 offre una qualità full frame straordinaria in formato super portatile. Ma non bisogna dimenticare che Canon ha lavorato alla gamma di reflex digitali EOS per 30 anni. Sono prodotti super affidabili e resistenti. Quindi ora posso scegliere".

Pertanto, come opera la scelta? Qual è la differenza tra le reflex digitali full frame e il sistema EOS R mirrorless full frame? Dal suo punto di vista di esperto, quali vantaggi offre ciascun sistema e quando userebbe uno piuttosto che l'altro?

Come si sceglie il kit più adatto per uno scatto?

"I fattori più importanti che devo tenere in considerazione sono quanto spazio ho a disposizione e quanto voglio trasportare. Se confronti Canon EOS R5 ed EOS-1D X Mark III, la differenza maggiore è data dalle dimensioni e dal peso: EOS R5 è notevolmente più piccola e leggera.

"Per un fotografo professionista, il punto di forza di EOS-1D X Mark III è la sua familiarità. Passare da EOS-1D X a EOS-1D X Mark II, e ora a EOS-1D X Mark III, è una passeggiata. Tutti i comandi sono a portata di mano. E lavorare con un mirino ottico offre un modo naturale per connettersi con il soggetto. Senti il momento, vedi lo scatto e realizzi l'immagine. È il modo in cui abbiamo fotografato per decenni.

Disponi di un kit Canon?

Registra il tuo kit per accedere a consigli gratuiti degli esperti, assistenza per le attrezzature, eventi ricchi d'ispirazione e offerte speciali esclusive con Canon Professional Services.
"EOS-1D X Mark III è la fotocamera più resistente della gamma Canon EOS e la lunga durata della batteria consente di scattare per giorni, quindi se devo fare un servizio in stile escursione o in condizioni atmosferiche estreme, EOS-1D X Mark III è ancora la mia scelta numero uno".

"Se il servizio non è in un luogo troppo remoto e le condizioni non sono troppo impegnative, sceglierò EOS R5 per le sue prestazioni complessive superiori. È una fotocamera molto potente. Entrambe le fotocamere sono in grado di scattare a 20 fps, ma su EOS R5 solo con l'otturatore elettronico, quindi se desideri realizzare una sequenza ad alta velocità utilizzando il flash, puoi farlo solo con EOS-1D X Mark III".
Scatto a esposizione multipla di uno sciatore che esegue un salto da una rampa, visto dall'alto.

Impressionante scatto a esposizione multipla di uno sciatore che esegue un salto. Scatto realizzato con Canon EOS-1D Mark II (ora sostituita da Canon EOS-1D X Mark III) e obiettivo Canon EF 70-200mm f/2.8L II USM a 1/2000 sec, f/7.1 e ISO200. © Richard Walch

Uno slackline walker tiene in alto una torcia ardente con entrambe le mani.

Il sistema EOS R dimostra le sue straordinarie capacità in condizioni di scarsa illuminazione in questa foto di uno slackline walker illuminato solo dalla torcia che porta con sé. Scatto realizzato con Canon EOS R e obiettivo Canon EF 16-35mm f/2.8L III USM a 24 mm, 1/500 sec, f/3.5 e ISO1000. © Richard Walch

Quali sono i maggiori vantaggi delle fotocamere del sistema EOS R rispetto alle reflex digitali full frame come EOS 5D Mark IV?

"Le prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione di EOS R5, EOS R6 ed EOS R sono fenomenali. Sono praticamente in grado di vedere al buio! Questo grazie al mirino elettronico [EVF] e allo schermo LCD, nonché alla messa a fuoco automatica in condizioni di scarsa illuminazione, che consente di continuare a scattare anche quando la luce naturale diminuisce attimo dopo attimo.

"Inoltre, i comandi possono essere personalizzati quasi all'infinito, quindi puoi scattare come vuoi, molto velocemente. La ghiera di controllo dell'obiettivo RF può essere mappata su quasi tutto ciò che desideri, come la compensazione dell'esposizione o l'ISO.

"Scattare con un EVF è stato straordinario, puoi davvero apprezzare il sistema WYSIWYG (What You See Is What You Get) quando si tratta di esposizione e profondità di campo. Sicuramente non è più necessario guardare il retro della fotocamera per controllare la messa a fuoco e l'esposizione. Rende le riprese molto più rapide e consente di rimanere concentrati sul soggetto, dato che non ci sono più elementi di disturbo tra l'occhio e la scena.

"Poiché è mirrorless, una fotocamera del sistema EOS R ha una modalità di scatto totalmente silenziosa, che ti permetterà di scattare foto in situazioni in precedenza difficili.

"Quando si cambia obiettivo a fotocamera spenta, EOS R5, EOS R6 ed EOS R chiudono automaticamente un otturatore per proteggere il sensore. Per scatti di azione in presenza di polvere o neve, questo sistema è l'ideale".
La ruota posteriore in movimento di una moto da speedway verde brillante.

Sorprendente scatto ravvicinato di una moto da speedway che sfreccia sulla pista AMC Haunstetten ad Augusta, in Germania. Per alcuni incarichi, Richard trova che il peso leggero e le dimensioni compatte di Canon EOS R6 siano sicuramente un vantaggio. Scatto realizzato con Canon EOS R6 e obiettivo Canon RF 100-500mm F4.5-7.1L IS USM a 500 mm, 1/160 sec, f/7.1 e ISO100. © Richard Walch

Quali sono gli svantaggi di scattare con una fotocamera del sistema EOS R?

"Naturalmente, se si passa da una reflex digitale Canon a una nuova reflex digitale Canon, non è necessario imparare nulla di nuovo. Su una fotocamera del sistema EOS R, alcune cose sono diverse e ti devi abituare. Ma se si è disposti a passare al livello successivo, occorre dedicarci un po' di tempo.

"Le fotocamere mirrorless in generale richiedono più batteria, quindi se il tempo di ripresa è importante, porta con te più batterie, per sicurezza, o scegli una reflex classica.

"Un'altra cosa da considerare è l'EVF di una fotocamera mirrorless. Se stai fotografando azioni molto veloci, come gli sport motoristici, e stai spostando la fotocamera di lato, l'EVF ha un po' di ritardo, anche su EOS R5 ed EOS R6. Questo è un problema su cui alcuni fotografi potrebbero essere davvero pignoli, ma altri non così tanto".

E per quanto riguarda la scelta dell'obiettivo?

"Canon offre una vasta gamma di obiettivi EF ed EF-S per reflex digitali. Ma è possibile utilizzarli sulle fotocamere del sistema EOS R con una gamma di adattatori smart EF-EOS R. Non sono adattatori che portano via la luce o modificano la lunghezza focale come un teleconvertitore. Gli stessi ingegneri che hanno progettato gli obiettivi EF e RF hanno progettato questi adattatori, in modo che l'esperienza sia perfetta e non ci sia perdita di qualità o funzionalità.

"In effetti l'hanno resa ancora più intelligente, perché c'è un adattatore con ghiera anteriore e una nuova interfaccia per gli obiettivi EF ed EF-S. È presente anche un adattatore per filtri drop-in, in modo da poter utilizzare, ad esempio, filtri ND variabili o filtri polarizzatori circolari. Ho usato EOS R con obiettivi lunghi come EF 600mm f/4L IS III USM e EF 200-400mm f/4L IS USM Extender 1.4x durante un safari, ed è stato perfetto. Devi fidarti dell'adattatore".
Il fotografo d'azione Richard Walch fotografa un pugile seduto.

Con il suo stabilizzatore d'immagine integrato a 5 assi, EOS R5 è in grado di stabilizzare gli obiettivi che non dispongono di IS, come Canon RF 28-70mm F2L USM, mostrato qui. © Elias Maria

Come hai trovato i nuovi obiettivi RF?

"Il sistema Canon EOS R ha un innesto RF più grande che consente di progettare obiettivi impossibili prima d'ora. Inoltre, la qualità dell'obiettivo è una vera rivelazione,

"Ho avuto la possibilità di scattare con diversi obiettivi RF e il mio preferito è lo zoom Canon RF 28-70mm F2L USM. Si tratta di un obiettivo della serie L con una qualità fantastica resa possibile dal nuovo design dell'innesto RF. Mi piace la flessibilità e la profondità di campo ridotta che si ottiene alla massima apertura di F2. È pura magia".
Wakesurfer Andy Schmahl rides a wave, illuminated by the the glow of an orange flare he is holding.

Wakesurf e razzi: mettiamo alla prova Canon EOS-1D X Mark III

Scarsa illuminazione, azioni rapide e molta acqua… Il fotografo di sport estremi Richard Walch affronta la sua sfida più ardua con EOS-1D X Mark III.
"È abbastanza pesante, ma può prendere il posto di tre obiettivi a focale fissa. Se utilizzi di solito un obiettivo da 28 mm, uno da 50 mm e uno da 85 mm, puoi lasciarli tutti a casa e portare dietro solo questo zoom.

"Per un fotografo di matrimoni, ad esempio, può bastare una macchina fotografica e uno zoom. Sarà più veloce e potrà lavorare completamente in silenzio.

"Se stai cercando un prodotto piccolo e conveniente, l'abbinamento del compatto e leggero Canon RF 35mm F1.8 Macro IS STM e RF 85mm F2 Macro IS STM è imbattibile. Poi, ovviamente, c'è la triade di zoom professionali, Canon RF 15-35mm F2.8L IS USM, RF 24-70mm F2.8L IS USM e RF 70-200mm F2.8L IS USM, che possono essere integrati con degli obiettivi specialistici, incluso il versatile Canon RF 100-500mm F4.5-7.1L IS USM.

"La gamma di obiettivi RF veloci, come Canon RF 50mm F1.2L USM, conferma la validità del sistema EOS R in condizioni di scarsa illuminazione. Puoi lavorare tranquillamente con una bassa profondità di campo. Inoltre, il design ottico è ottimale per un utilizzo a tutta apertura. Non devi fermarti per ottenere immagini nitide. Naturalmente, con un'ampia apertura la profondità di campo è così piccola che serve una messa a fuoco automatica precisa".
Scatto a distanza di uno slackline walker su una fettuccia tesa tra scogliere rocciose, sopra acque vorticose.

Richard ha usato una EOS R per fotografare gli slackline walker tedeschi One Inch Dreams sulla costa nord-occidentale dell'Irlanda. Dovendo eseguire acrobazie estremamente pericolose, non c'erano seconde occasioni: Richard ha dovuto fare centro al primo tentativo per ogni scatto, affidandosi all'autofocus di EOS R in condizioni di scarsa luminosità, come in questa fotografia. Scatto realizzato con Canon EOS R e obiettivo Canon EF 11-24mm f/4L USM a 1/640 sec, f/5.6 e ISO640. © Richard Walch

Come si confronta l'autofocus?

"EOS-1D X Mark III ha un incredibile sistema di messa a fuoco automatica che è ottimo per lo sport e l'azione ma, quando gli ingegneri hanno progettato EOS R5 ed EOS R6, volevano migliorare ulteriormente le prestazioni dell'autofocus. E l'aspetto più eccezionale di queste due fotocamere è in realtà il rilevamento degli occhi, che funziona sia sugli esseri umani che sugli animali. È incredibile.

"Tutte e tre le fotocamere dispongono di AF con tecnologia deep learning integrato, che analizza migliaia e migliaia di immagini diverse. In questo modo, se la fotocamera vede per esempio uno snowboarder, capisce che probabilmente indossa un casco e degli occhiali protettivi, e sa come comportarsi e dove mettere a fuoco. Funziona anche se gli occhi sono nascosti dagli occhiali. Se l'atleta gira la testa, la messa a fuoco rimane bloccata sul casco. È un progresso incredibile".
Un gruppo compatto di cavalli da corsa galoppa su una pista innevata.

Richard è famoso per aver catturato l'azione in tutte le condizioni, come in questa fotografia di corsa ippica in circostanze molto insolite. Scatto realizzato con Canon EOS-1D X Mark II a 1/2500 sec, f/4 e ISO250. © Richard Walch

Qual è la fotocamera migliore per i video?

"È una domanda a cui è difficile rispondere, perché ogni fotocamera ha i suoi vantaggi. È incredibile che una fotocamera delle dimensioni di EOS R5 possa registrare internamente video 8K a 12 bit in formato RAW o 4:2:2 a 10 bit, perché prima non era possibile. Ma EOS-1D X Mark III è una fotocamera più grande e robusta. E la durata della batteria dovrebbe consentirti di eseguire riprese più a lungo in formato RAW 4K o 4:2:2 a 8 bit.

"Se devi registrare in 4K a 120 fps, l'unica fotocamera in grado di farlo è EOS R5, mentre EOS-1D X Mark III ed EOS R6 hanno la capacità di registrare 4K fino a 60 fps ed EOS R ed EOS 5D Mark IV solo fino a 30 fps".

"Le differenze non dipendono dal fatto che si tratti di una fotocamera mirrorless o di una reflex digitale. Rispetto a EOS-1D X Mark III, EOS R5, EOS R6 ed EOS R semplificano la ripresa da diverse angolazioni grazie allo schermo orientabile. Tutti i sistemi sono dotati di tecnologia Dual Pixel CMOS AF, che consente una messa a fuoco uniforme e precisa durante la registrazione di video, ma la messa a fuoco automatica touch è più facile da utilizzare sullo schermo inclinabile di EOS R.

"Posso dire che EOS R5, EOS R6 ed EOS-1D X Mark III sono videocamere molto potenti grazie al loro sistema avanzato di messa a fuoco automatica e ai display touch screen. Essere in grado di toccare lo schermo posteriore e fare in modo che la fotocamera metta a fuoco automaticamente un determinato soggetto è incredibilmente utile quando lavori da solo".

Qual è la tua configurazione ideale attualmente?

"Prima del lancio di EOS R5, usavo EOS-1D X Mark II per gli sport ad alta velocità ed EOS R per gli after party, quando vuoi essere veloce e discreto e devi scattare in condizioni di scarsa illuminazione.

"Ora, quando sono in montagna e devo tenere conto del peso, la mia configurazione ideale è EOS R5 con un'impugnatura porta batteria, in modo da avere un po' di potenza in più, insieme alla triade di zoom RF professionali con apertura F2.8. Se devo realizzare dei ritratti, porterò sicuramente l'obiettivo Canon RF 28-70mm F2L USM, e se voglio proprio esagerare, aggiungerò Canon RF 50mm F1.2L USM e RF 85mm F1.2L USM, che sono obiettivi straordinari della gamma.

"Se le mie priorità sono la durata e l'autonomia della batteria, allora EOS-1D X Mark III è la mia prima scelta. Ma EOS R5 ed EOS R6 sono fotocamere molto potenti, soprattutto tenendo conto del fattore di forma e del peso. Quindi, se questo può essere un vantaggio e se stai cercando di essere all'avanguardia della tecnologia, scegliere una di queste due fotocamere è l'opzione migliore".

Scritto da Adam Duckworth


Il kit di Richard Walch

Il kit essenziale usato dai professionisti per scattare le loro foto

Fotocamere

Canon EOS R5

Una fotocamera mirrorless full-frame che amplia le possibilità creative di fotografi e filmmaker. "Ottieni un'incredibile qualità full frame in formato super portatile", sostiene Richard, "e ha caratteristiche che possono far sviluppare la tua creatività".

Canon EOS-1D X Mark III

Grazie al sensore CMOS da 20.1 MP full frame ad alta sensibilità, all'AF con tecnologia deep learning e all'acquisizione di video in 5.5K RAW, Canon EOS-1D X Mark III garantisce prestazioni leader della categoria. "Quando si tratta di azione veloce, è difficile da battere", sostiene Richard. "Scatta a 20 fps con autofocus estremamente reattivo, così non perderai mai un colpo".

Obiettivi

Canon RF 28-70mm F2L USM

Obiettivo 28-70 mm F2 per una qualità d'immagine pari a quella degli obiettivi a focale fissa. Con un'apertura F2 super luminosa su tutta la portata dello zoom, offre risultati mozzafiato in qualsiasi condizione di luce. "Un obiettivo della serie L con una qualità fantastica resa possibile dal nuovo design dell'innesto RF", afferma Richard.

Canon EF 16-35mm f/2.8L III USM

Con la sua apertura massima costante di f/2.8, le lenti a doppia superficie GMo (Glass Moulded) e i rivestimenti avanzati Air Sphere e SubWavelength, questo incredibile zoom ultragrandangolare offre una qualità dell'immagine eccezionale anche in condizioni di scarsa illuminazione.

Canon EF 11-24 mm f/4L USM

Questo obiettivo zoom ultragrandangolare presenta una distorsione minima in tutta la portata dello zoom e consente di catturare viste straordinarie del mondo. La qualità costruttiva della serie L permette di farlo anche in condizioni climatiche difficili.

Accessori

Adattatore Canon EF-EOS R

Gli adattatori del sistema EOS R sono perfettamente compatibili con tutti gli obiettivi Canon EF e EF-S. Ciò significa che chi possiede Canon EOS R5, EOS R6 ed EOS R e anche una reflex EOS può usufruire di un'integrazione completa con gli obiettivi a propria disposizione. Richard afferma: "Le fotocamere del sistema EOS R offrono il supporto nativo del protocollo degli obiettivi EF ed RF, quindi entrambi i tipi funzionano alla perfezione".

Articoli correlati

Get the newsletter

Click here to get inspiring stories and exciting news from Canon Europe Pro