Canon Ambassador: Jonathan e Angela Scott

Il programma Ambassador di Canon Europe si basa su una collaborazione con alcuni dei migliori fotografi al mondo, che sono maestri nella loro arte e che condividono la passione di Canon per le immagini di grande impatto. Ogni mese, gli Ambassador illustrano il contesto dei loro scatti e ci raccontano come hanno creato foto specifiche.

Jonathan e Angela Scott vivono in Kenya e sono l'unica coppia i cui membri si sono aggiudicati separatamente il riconoscimento Wildlife Photographer of the Year. Autori di numerosi bestseller, sono probabilmente più famosi come presentatori della serie televisiva "Big Cat Diary" in onda sulla BBC.

AM_Page_1_02
© Jonathan & Angela Scott. Canon Ambassador
Scattata con EOS-1Ds Mark II; obiettivo EF 100-400 mm f/4,5-5,6L IS USM, esposizione 1/250, f/5,6, ISO 200
"L'ora dorata al sorgere del sole dipinge motivi retroilluminati tra le foglie."

Siete giustamente famosi come i "Big Cat People". Lo avvertite come una sorta di pressione a realizzare sempre un certo tipo di immagini?
"Ci piace essere diventati famosi grazie alle nostre fotografie di leoni, leopardi e ghepardi. Tuttavia, la nostra fotografia è molto più di questo e quando pianifichiamo i nostri viaggi ci assicuriamo sempre di avere l'opportunità di realizzare anche altri tipi di foto. Siamo ugualmente a nostro agio quando fotografiamo pinguini e iceberg in Antartide o tigri in India così come quando filmiamo la migrazione degli gnu a Masai Mara o realizziamo un servizio su un festival religioso nel Bhutan. La pianificazione è fondamentale così come essere capaci di adattarci alle realtà che ci troviamo di fronte.

"Ad esempio, il nostro ultimo viaggio al Parco Nazionale di Ranthambhore in Rajasthan, India, non si è svolto in un momento ideale per le riprese fotografiche: speravamo di poter filmare le tigri per una serie TV e questa doveva essere solo la prima di una serie di riprese. Era l'inizio della stagione secca che non coincide con il momento in cui le tigri e i loro cuccioli sono più visibili. Speravamo di poter realizzare qualcosa di più che semplici ritratti e sapevamo che anche con più di 30 escursioni avremmo faticato a ottenere un solo scatto memorabile di una tigre.

"Abbiamo pianificato altri servizi di cui occuparci durante il soggiorno. Adoriamo Ranthambhore e le opportunità fotografiche sono infinite, specialmente al mattino presto e nel tardo pomeriggio. Per questo, nelle giornate in cui le probabilità di avvistare una tigre erano decisamente sfavorevoli, abbiamo chiesto alla nostra guida di portarci in zone completamente diverse del parco per fotografare gli splendidi uccelli e il paesaggio."

Questo scatto ha un sapore autunnale. L'autunno indiano è simile a quello europeo?
"Vivendo in Africa, ormai siamo abituati a due stagioni umide e due secche, senza autunno, mentre l'India ha quattro stagioni, compresa quella dei monsoni e l'autunno. I colori caldi hanno un sapore autunnale, specialmente quando vengono fotografati al mattino presto e con la luce proveniente da dietro: si tratta di un'ottima strategia per creare la giusta atmosfera.

"Oggigiorno, non ci sono scuse per non essere preparato a scattare le foto che desideri realizzare. Una ricerca su Internet ti dirà esattamente che tipo di tempo e paesaggio troverai e anche il momento migliore per vedere le tigri. Pianificare le foto che vuoi è più semplice, così come capire il modo migliore per realizzarle."

1   2  3

spacer
					image
Canon Ambassadors: Jonathan & Angela Scott