Tutorial: Fotografia di cieli d'autunno

Filtri

Per far risaltare i dettagli del cielo, puoi utilizzare due tipi di filtri applicati alla parte anteriore dell'obiettivo.

Picture_Tutorial_DSLR_p2 
Riflesso, © Mazen Abdulmalek 2011, Canon EOS 60D

Filtro polarizzatore
Un filtro polarizzatore risulta utile per far risaltare le nuvole nel cielo blu. Il filtro blocca parte della luce delle aree blu, evitando la sovraesposizione che rende bianchi i cieli nelle fotografie.

Applica il filtro polarizzatore all'obiettivo della fotocamera e guarda nel mirino della tua EOS, oppure guarda l'immagine visualizzata da Live View sullo schermo LCD. Ruota il filtro finché la saturazione del blu non arriva al livello desiderato.

La massima efficacia di un filtro polarizzatore si ha nelle riprese di una porzione di cielo ad angolo retto rispetto al sole. A mezzogiorno, quando il sole è alto, il filtro risulterà efficace su una porzione di cielo in qualsiasi direzione. All'alba e al tramonto, con il sole ad est o ad ovest, l'effetto del filtro interesserà solo la porzione di cielo all'orizzonte nord o sud.

Filtro graduato
Un altro modo per bilanciare l'esposizione di cielo e terra è utilizzare un filtro graduato con densità neutra. Come suggerisce il nome stesso, questo filtro ha una un'area grigia a un'estremità, che sfuma gradualmente fino a diventare trasparente all'altra estremità. Il filtro viene posizionato sull'obiettivo della fotocamera con l'area grigia che copre la porzione di cielo. In questo modo, viene ridotta la quantità di luce che arriva al sensore della fotocamera, bilanciando così l'esposizione di cielo e terra.

L'esposizione dovrebbe essere determinata prima di applicare il filtro, prendendo un valore del misuratore della luce proveniente da terra. Prendi nota della velocità e dell'apertura dell'otturatore selezionate, quindi imposta manualmente questi valori sulla fotocamera. Ciò impedirà che i valori cambino quando il filtro è in posizione sull'obiettivo.

Il tipo di filtro graduato più utile è quello rettangolare, che si inserisce in un supporto collegato nella parte anteriore dell'obiettivo. Il filtro può essere spostato verso l'alto o il basso, in modo che l'area grigia sia posizionata in corrispondenza del cielo anche quando l'orizzonte non è al centro dell'inquadratura.

HDR (High Dynamic Range, ampia gamma dinamica)
La funzione HDR consente di catturare una serie di scatti della stessa scena con diverse esposizioni. Gli scatti ripresi sono in genere tre: uno scatto sottoesposto, uno normoesposto e uno sovraesposto. L'immagine sottoesposta avrà in realtà una buona esposizione del cielo. Le immagini normoesposte e sovraesposte mostreranno i dettagli del resto dell'inquadratura. Queste immagini vengono combinate nella fotocamera per creare un'unica immagine che faccia risaltare allo stesso tempo i dettagli nelle zone di luce e di ombra.

Alcune delle fotocamere EOS più recenti dispongono di un'impostazione HDR. Ma se la tua EOS non ce l'ha, puoi comunque creare lo stesso effetto. Innanzitutto, scatta tre foto utilizzando il bracketing automatico dell'esposizione per ottenere la gamma di esposizioni. Trasferiscile sul computer e utilizza lo strumento HDR del software Digital Photo Professional (DPP) in dotazione con la fotocamera per combinare le immagini in un'unica foto caratterizzata dal dettaglio dell'intera gamma.

Per accertarti di avere la versione più recente del software, fai clic qui.

1  2   3  4  5

spacer
					image
Altri tutorial
Fotografia di Nature Morta
Fotografia di viaggio
Fotografia Sportiva
Fotografia architettonica
Fotografia macro
Cosa rende eccezionale una foto