Tutorial: Fotografia notturna

Di notte con la tua EOS

Non lasciare la fotocamera a casa alla fine della giornata: le ore notturne offrono un'ampia gamma di opportunità per continuare a scattare.

In questo tutorial copriremo alcune tecniche e funzioni utili da comprendere.

• Vibrazioni della fotocamera
• Treppiedi
• Scatti da remoto
• Blocco dello specchio
• Impostazione manuale
• Esposizioni posa
• Noise reduction/Riduzione rumore
• I soggetti adatti alle foto notturne

Picture_Tutorial_p1
Dublino di notte, © Shailesh Kulkarni, Canon EOS 500D

Vibrazioni della fotocamera
Può sembrare ovvio, ma la prima cosa da tenere presente è la riduzione dei livelli di luce. Puoi aumentare il livello di sensibilità del sensore digitale della fotocamera aumentando il valore ISO. Puoi anche scattare con un'apertura ampia dell'obiettivo per aumentare la quantità di luce che raggiunge il sensore. Ma è probabile che ti servano velocità dell'otturatore più lunghe per ottenere l'esposizione corretta.

Il problema connesso alle velocità dell'otturatore più lunghe sono le vibrazioni della fotocamera. Non è possibile tenere la fotocamera completamente ferma se la tieni con le mani. Le velocità dell'otturatore più lunghe non alterano la quantità di vibrazioni della fotocamera, ma aumentano le opportunità che si verifichino. Una lunghezza focale più lunga, inoltre, aumenta gli effetti delle vibrazioni della fotocamera, perciò un suggerimento per la fotografia notturna è usare un obiettivo con lunghezza focale ridotta: 18 mm o 24 mm andrà bene.

1   2  3  4  5