City Surfer: dietro le quinte

Cinque cose che rendono epici i City Surfer

Fiumi in piena, city surfer, fotografi impavidi, tecnologia all'avanguardia e kit fotografici da urlo: vieni dietro le quinte della nostra ultima storia "Come and See".

1. L'Eisbach.

Venti tonnellate d'acqua ghiacciata passano ogni secondo su blocchi di cemento sommersi, creando un'onda tumultuosa e perpetua. Oltre cento surfisti vengono qui ogni giorno da ogni parte della città per prendersi una pausa dal lavoro ed esibirsi in evoluzioni mozzafiato.

2. Rig da capogiro.

L'attrezzatura è fondamentale. Nell'arco di 3 giorni, il nostro team ha impiegato un mix incredibile di tecniche fotografiche e cinematografiche all'avanguardia con rig personalizzati, realizzati appositamente per questa esperienza incredibile. Li abbiamo utilizzati per trasportarti direttamente sulle rive del fiume Eisbach di Monaco con il tuo cellulare. Il rig da 180º utilizza un grandangolare montato sulla nuova Cinema EOS C300 Mark II, mentre altri rig ti permettono di scattare foto ad alta velocità ed eseguire zoom sull'azione, mettendo il controllo di svariate fotocamere Canon nel palmo della tua mano.

Rig di fotocamere Canon EOS M10

3. I surfisti locali dominano il fiume.

Il video è stato girato con tre dei più famosi river surfer: Tao, Karina e Alex. Questi ragazzi sono incredibili, hanno affrontato tutte le situazioni senza tirarsi indietro e sulle onde hanno dimostrato abilità e resistenza sbalorditive.

4. Samo.

Il nostro fotografo ha utilizzato la nuova Canon EOS-1D X Mark II durante il servizio per catturare l'azione in maniera perfetta, dal tramonto alla notte. Samo, inoltre, non ha paura di nulla. Dopo il servizio, è salito sulla tavola di Tao e ha fatto surf con gli stivali.

Samo Vidic

5. La notte.

La notte rende tutto più affascinante. Certo, avremmo potuto fare un servizio di giorno, ma ci piacciono le sfide. Abbiamo usato l'illuminazione ambientale dei lampioni per catturare l'atmosfera cittadina e abbiamo impiegato delle luci gonfiabili fluttuanti, creando un effetto lunare che separa ogni surfista dall'onda che infuria più in basso.

Scopri qui l'esperienza interattiva dei nostri City Surfer.