ARTICOLO

La vita da spiaggia di Martin Parr attraverso un teleobiettivo: Canon EF 70-300mm F4-5.6L IS USM

An overhead shot of people sunbathing on colourful towels at a black sand beach. Taken by Martin Parr on a Canon EF 70-300mm f/4.5-5.6L IS USM lens.
Martin Parr, membro di Magnum Photos, trova regolarmente ispirazione per il suo lavoro documentaristico sulle spiagge. Questo scatto dall'alto di bagnanti su una spiaggia di Sorrento, Italia, proviene dalla sua serie Beach Therapy. Conosciuto per aver ritratto soggetti a distanza ravvicinata con obiettivi grandangolari o macro, Martin ha realizzato questa serie utilizzando un teleobiettivo Canon. Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark III (ora sostituita da Canon EOS 5D Mark IV) e obiettivo Canon EF 70-300mm F4-5.6L IS USM a 200mm, 1/400 sec, F8 e ISO640. © Martin Parr / Magnum Photos

Le spiagge sono sempre state una ricca fonte di materiale in tutta la carriera di Martin Parr. Le sue immagini ritraggono spesso persone che prendono il sole, dormono, leggono, fanno esercizio fisico e mangiano, in un'area piena di asciugamani, sedie a sdraio e frangivento. Le spiagge sono luoghi dove non solo i corpi, ma anche le stranezze del comportamento umano sono messe a nudo.

Per Martin, uno dei fotografi documentaristi più popolari e distintivi al mondo, le spiagge sono anche i luoghi dove sperimentare nuove attrezzature e tecniche. Una tradizione che risale agli inizi della sua carriera. All'inizio degli anni '70 ha realizzato sulle spiagge alcune delle sue prime immagini in bianco e nero. I suoi approcci successivi, come l'uso di obiettivi grandangolari, pellicola a colori e flash, o un obiettivo macro con flash anulare, sono stati tutti testati in spiaggia.

Così, quando il fotografo di Magnum Photos ha deciso di fare nuovi esperimenti con un obiettivo Canon EF 70-300mm F4-5.6L IS USM, la spiaggia è stata la sua prima destinazione. Ha scoperto qui nuove possibilità creative sfruttando la flessibilità e la prospettiva compressa dell'obiettivo. Grazie allo stabilizzatore d'immagine da 4 stop dell'obiettivo, ha scoperto di poter scattare con la fotocamera a mano libera catturando comunque immagini nitide.

Tens of bodyboarders wait in the shallows for the surf on a beach. Taken by Martin Parr with a Canon EF 70-300mm f/4.5-5.6L IS USM lens.
Martin afferma di preferire l'uso dell'obiettivo Canon EF 70-300mm F4-5.6L IS USM alla portata massima di 300mm perché gli consente di catturare dettagli non rilevabili a occhio nudo. In questo scatto a 300mm, i bodyboarder aspettano di fare surf nei bassi fondali a St. Ives in Cornovaglia, Regno Unito. Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark IV e obiettivo Canon EF 70-300mm F4-5.6L IS USM a 300mm, 1/1000 sec, F11 e ISO320. © Martin Parr / Magnum Photos
Canon Professional Services

Disponi di un kit Canon?

Registra il tuo kit per accedere a consigli gratuiti degli esperti, assistenza per le attrezzature, eventi ricchi d'ispirazione e offerte speciali esclusive con Canon Professional Services

Martin ha prodotto una buona quantità di materiale, pubblicato recentemente come libro, Beach Therapy (2019) e interamente realizzato usando quel teleobiettivo. La maggior parte delle immagini sono state scattate in patria, nel Regno Unito, ma altre sono state catturate su spiagge di altri paesi come l'India, l'Argentina e la Spagna.

Abbiamo incontrato Martin alla Martin Parr Foundation di Bristol, nel Regno Unito, dove ci ha svelato l'origine della sua passione per le spiagge, cosa motiva il suo lavoro e come un teleobiettivo gli ha permesso di creare immagini che sono, in qualche modo, molto diverse dal suo stile fotografico precedente…

Hai detto di non essere mai stato portato in vacanza al mare da bambino. C'entra qualcosa questo con la tua passione per le spiagge?

"Beh, penso di sì. Sicuramente c'entra qualcosa. I miei genitori erano appassionati di birdwatching, quindi il mare dove sono stato portato da bambino era principalmente fatto di paludi e simili, dove andavamo alla ricerca di uccelli canori e trampolieri. Non c'erano slot machine o vicini di ombrellone. Essendone stato privato da giovane, non ne ho mai abbastanza da adulto. È un tema che è ho mantenuto per quasi tutti i 50 anni in cui ho lavorato come fotografo. Non smetto. Il bello è che quando le spiagge sono vuote qui [nel Regno Unito] in inverno, puoi andare in America Latina o in Australia e catturare l'attività balneare nell'emisfero australe".


Il tuo progetto prende il nome di Beach Therapy. Trovi terapeutico scattare foto sulle spiagge?

"Penso che la fotografia sia in generale un'attività terapeutica. Ho questo desiderio di esplorare il mondo, di esprimere quello che vedo come il bene e il male. Ho un rapporto di amore-odio con la Gran Bretagna, e il bello della fotografia è che puoi esprimere questo dilemma e questa ambiguità in modo abbastanza efficace, con entrambi i lati delle argomentazioni che vanno avanti di pari passo. Ecco perché la considero un processo terapeutico. Riflettendo sul ruolo del mare nel corso della mia carriera e su come ho usato la spiaggia come laboratorio sperimentale, Beach Therapy mi è sembrato il titolo perfetto".

An out-of-focus seagull dominates the foreground with people in raincoats walking along a sandy beach behind. Taken by Martin Parr with a Canon EF 70-300mm f/4.5-5.6L IS USM lens.
Martin sostiene che con l'obiettivo Canon EF 70-300mm F4-5.6L IS USM ha potuto sperimentare la messa a fuoco e la sfocatura in primo piano in scatti come questo, che ritrae un gabbiano sull'isola di Thanet nel Kent, Inghilterra. Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark III e obiettivo Canon EF 70-300mm F4-5.6L IS USM a 135mm, 1/500 sec, F9 e ISO400. © Martin Parr / Magnum Photos

Perché ha scelto di utilizzare un teleobiettivo per questo progetto?

"Nella fotografia d'arte e documentaristica, si tratta di un obiettivo che non viene usato frequentemente. [Usare un obiettivo diverso] è un modo per differenziarsi. Mi incuriosiva vedere cosa avrebbe prodotto il teleobiettivo ed è proprio questo il vero scopo di questo periodo di cinque anni di scatti. Così ho acquistato il mio obiettivo Canon EF 70-300mm F4-5.6L IS USM. È un kit piuttosto costoso, ma la nitidezza è sbalorditiva. Nella mia mostra alla National Portrait Gallery [Only Human, 2019], abbiamo ingrandito un'immagine di Mar del Plata in Argentina fino a circa quattro metri di altezza e il risultato è stato di una qualità incredibile. Non potevo crederci. Non ho mai visto un file più nitido da un'immagine con reflex digitale equivalente a 35mm".


Perché hai scelto quell'obiettivo in particolare?

"Ho pensato che una lunghezza a 300mm fosse abbastanza e in effetti è così. È davvero l'obiettivo perfetto. La lunghezza focale di 70mm è l'ideale per iniziare e con 300mm le cose si spingono davvero oltre. Infatti, a quell'estremità dell'obiettivo si vedono cose non percepibili con l'occhio umano".

Four older people paddle in calm seas marked off with buoys. Taken by Martin Parr with a Canon EF 70-300mm f/4.5-5.6L IS USM lens.
La serie Beach Therapy di Martin ritrae persone in spiaggia sia da lontano che a distanza ravvicinata, come questi attempati bagnanti a Benidorm, in Spagna. Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark III e obiettivo Canon EF 70-300mm F4-5.6L IS USM a 104mm, 1/500 sec, F9 e ISO100. © Martin Parr / Magnum Photos
A crowded pebble beach scene, with a woman's foot in the foreground, taken by Martin Parr.

Martin Parr parla del suo stile e della sua visione distintiva

Il fotografo di Magnum Photos parla delle tecniche che utilizza per esprimere la sua personale visione del mondo.

Quali corpi macchina hai usato per la tua serie della spiaggia, e perché?

Ho usato Canon EOS 5D Mark III e Canon EOS 5D Mark IV. Ho pensato che EOS 5D Mark IV fosse un sostanziale miglioramento rispetto a Mark III, è un'ottima fotocamera da lavoro: facile da usare, intuitiva e genera file di ottima qualità.


Cosa apprezzi di più degli scatti sulle spiagge?

"Mi piace l'idea che le persone siano loro stesse. Mi stimola il fatto che puoi guardare in basso, specialmente quando ti trovi su una scogliera, scansionare tutto e vedere cosa sta succedendo. Un altro fattore importante [nella fotografia di spiaggia] è il problema di fotografare i bambini. Quando ho realizzato The Last Resort, negli anni '80, non era in realtà un problema. Ora, comprensibilmente, lo è. È stato un buon momento per scegliere un teleobiettivo, perché nessuno sa di essere fotografato. Si è trattata di una felice coincidenza".

A photograph, taken through the branches of a tree, of people in winter clothes walking on a sandy beach. Taken by Martin Parr with a Canon EF 70-300mm f/4.5-5.6L IS USM lens.
Martin include gli elementi vegetali nelle sue immagini ogni volta che è possibile, perché sa bene che hanno il potenziale di "far emergere la stranezza dalla situazione". Questo scatto di persone che camminano sulla spiaggia, catturato tra gli alberi, è stato realizzato a Tenby, nel Galles. Scatto realizzato con Canon EOS 5DS R e obiettivo Canon EF 70-300mm F4-5.6L IS USM a 146mm, 1/800 sec, F11 e ISO500. © Martin Parr / Magnum Photos

Spesso la vita vegetale è in primo piano fuori fuoco nelle tue foto in spiaggia, perché?

"Io sfrutto molto le piante. Ogni volta che scatto e vedo molte piante, le includo. Le posso rendere nitide o sfocate. Per me è un'inclinazione naturale. So che c'è il potenziale per far emergere la stranezza dalla situazione. Utilizzando l'obiettivo Canon EF 70-300mm F4-5.6L IS USM, la vita vegetale e il rapporto tra la vita vegetale e ciò che accade sulla spiaggia è emerso in modo fantastico. Non dimentichiamo che creo storie a partire dalla realtà, quindi il mio compito è quello di rendere le immagini uniche e di caratterizzarle secondo il mio punto di vista. È una cosa che mi sta sempre a cuore".


Quindi, una volta scelto il soggetto, devi solo aspettare il momento giusto?

"Sì. Prendiamo come esempio la foto della coda per il gelato [sotto], ho scattato circa 30 foto, aspettando la lunghezza giusta della coda, la composizione di persone più adatta all'angolo e sul bordo. Hai un'idea e aspetti che si realizzi da sola. Poi aspetti i piccoli dettagli: come appaiono le persone, non solo la sensazione generale. A volte aspetto letteralmente che la gente entri in una determinata area. A volte non succede, la spiaggia potrebbe non essere abbastanza frequentata. Ecco perché è meglio uscire di domenica e nei giorni festivi quando il tempo è bello e c'è più gente".

A small queue of beachgoers wait in line at an ice cream van parked in the middle of an empty beach. Taken by Martin Parr with a Canon EF 70-300mm f/4.5-5.6L IS USM lens.
Martin rivela di aver fatto diversi tentativi prima di catturare questa intrigante immagine di una coda di bagnanti per comprare un gelato a Tenby, nel Galles. Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark IV e obiettivo Canon EF 70-300mm F4-5.6L IS USM a 300mm, 1/640 sec, F9 e ISO200. © Martin Parr / Magnum Photos

Quali sono, secondo te, gli altri vantaggi di fotografare le spiagge con un teleobiettivo?

"Generalmente, scattando con obiettivi da grandangolari a standard, la maggior parte delle cose appare abbastanza nitida. Il bello del teleobiettivo è che alcuni elementi dello scatto sono fuori fuoco. Così ho giocato con il fatto di avere il primo piano a fuoco e fuori fuoco, e vedere il rapporto tra le cose nitide e le cose sfocate. Non in tutte le immagini, ma questo è un tema che ho esplorato e mi ha entusiasmato molto: le diverse possibilità di come appaiono le cose quando sono molto sfocate.

"Anche la compressione è interessante, è quasi artificiale. Ma, di nuovo, è parte della fotografia e di ciò che voglio esplorare e catturare nelle immagini. L'aspetto positivo dell'intero progetto è l'entusiasmo che si genera quando si esplora e cominciano ad accadere cose nuove".

Scritto da David Clark


Il kit di Martin Parr

Il kit essenziale usato dai professionisti per scattare le loro foto

A Canon EF 70-300mm f/4.5-5.6L IS USM lens.

Fotocamere

Canon EOS 5D Mark IV

Per chi è sempre alla ricerca degli standard migliori in termini di qualità dell'immagine, il sensore da 30.4 megapixel di EOS 5D Mark IV offre immagini ricche di dettaglio, anche nelle aree più chiare e più scure. "È facile da usare, intuitiva e genera file di ottima qualità", sostiene Martin.

Canon EOS 5DS R

Progettata per la migliore qualità dell'immagine, con una risoluzione di 50.6 megapixel e un filtro per l'annullamento dell'effetto passa-basso che ottimizza la nitidezza del sensore della fotocamera. Martin lo usa per "lavori come i servizi fotografici pubblicitari al fine di ottenere file di grandi dimensioni".

Obiettivo

Articoli correlati

Visualizza tutto

Leggi la newsletter

Fai clic qui per scoprire le storie da cui trarre ispirazione e le notizie entusiasmanti di Canon Europe Pro

Registrati ora