CANON EOS R5

Tecnologia avanzata di messa a fuoco automatica

EOS R5 mette a fuoco con velocità, accuratezza e precisione eccezionali: è in grado di riconoscere e seguire i soggetti mentre si spostano nell'inquadratura. Cattura immagini dalla nitidezza estrema e ricche di dettagli.

Tecnologia avanzata di messa a fuoco automatica

© Martin Bissig / Canon Ambassador

Dual Pixel CMOS AF II con 5.940 aree e copertura totale

Ovunque sia posizionato il soggetto, EOS R5 è in grado di individuarlo e metterlo a fuoco rapidamente, utilizzando 5.940 aree AF che coprono praticamente il 100% dell'inquadratura. Queste aree di messa a fuoco possono essere utilizzate insieme, singolarmente o in zone che possono essere spostate all'interno dell'inquadratura, a seconda di dove si trova l'azione.

I punti AF possono essere selezionati con un multicontrollo dedicato posto sul retro della fotocamera oppure tramite il touch screen, toccandolo quando sei in modalità Live View oppure utilizzandolo come touch pad quando guardi attraverso il mirino.

© Martin Bissig / Canon Ambassador

© Robert Marc Lehmann

© Ulla Lohmann / Canon Ambassador

AF con tecnologia deep learning e riconoscimento del soggetto

Il sistema di messa a fuoco automatica EOS ITR AF X di EOS R5 è stato programmato utilizzando un'intelligenza artificiale con tecnologia deep learning, originariamente sviluppata per la nostra innovativa reflex EOS-1D X Mark III. In modalità rilevamento del viso e degli occhi, il sistema riconosce accuratamente i volti, compresi i profili, dove è visibile solo un occhio. Ciò garantisce che i soggetti siano sempre a fuoco, anche quando si muovono in modo imprevedibile e la profondità di campo è ridotta. E se una persona si volta per un attimo, la sua testa continua a essere rilevata in modo che il volto sia nitido non appena si gira di nuovo verso la fotocamera.

Inoltre, l'AI con tecnologia deep learning di EOS R5 è stata programmata con la capacità di riconoscere e rilevare gatti, cani e uccelli, concentrandosi su corpi, volti o occhi. Questo rende più facile che mai fotografare la fauna selvatica, in particolare soggetti come gli uccelli in volo.

© Robert Marc Lehmann

Messa a fuoco rapida e sensibile

EOS R5 è in grado di mettere a fuoco in soli 0,05 secondi: una prestazione leader della categoria per una fotocamera mirrorless full-frame.1 L'autofocus è funzionale anche a livelli di luce fino a -6EV,2 all'incirca la stessa luminosità data da una mezzaluna.

Questa incredibile sensibilità alla luce permette inoltre a EOS R5 di mettere a fuoco con aperture massime fino a F22, consentendo l'utilizzo di teleconvertitori con obiettivi ad apertura relativamente bassa e con super teleobiettivi molto compatti, come RF 600mm F11 IS STM e RF 800mm F11 IS STM.

Comportamento del tracking AF

Il comportamento del tracking dell'autofocus AI Servo della fotocamera può essere regolato modificando parametri come "Sensibilità tracking" o "Accelerazione/decelerazione dell'inseguimento" oppure selezionando uno dei quattro "casi", ossia configurazioni ideali per diversi tipi di fotografia.

EOS R5 ora include il Caso A, che seleziona automaticamente uno dei quattro casi AF specifici per il soggetto, in base a ciò che viene fotografato.

Messa a fuoco manuale

Durante la messa a fuoco manuale puoi utilizzare tre metodi di messa a fuoco assistita per assicurarti che il punto di messa a fuoco sia esattamente dove desideri.

• Ingrandimento dell'area di messa a fuoco
Ingrandendo l'immagine, prima di 6x e poi di 15x, sarai in grado di vederla meglio e di valutare la messa a fuoco.

• Focus peaking
Le parti a fuoco nell'inquadratura sono delineate con un colore a scelta.

• Guida Dual Pixel Focus
Introdotta per la prima volta nella videocamera Cinema EOS C300 Mark II, la guida Dual Pixel Focus utilizza la tecnologia Dual Pixel CMOS AF II per misurare con precisione la distanza tra soggetto e fotocamera e confrontarla con l'attuale impostazione di messa a fuoco manuale. Una guida grafica indica dove si trova il punto di messa a fuoco rispetto al valore misurato dalla fotocamera e diventa verde quando i due valori coincidono, indicando una messa a fuoco precisa.

Il sistema rende la messa a fuoco manuale più facile e precisa e fornisce ai filmmaker la precisione di cui hanno bisogno per lavorare con risoluzioni 4K e 8K.

Questi tre strumenti possono essere utilizzati con obiettivi compatibili RF, EF o cinematografici con messa a fuoco manuale.

© Ulla Lohmann / Canon Ambassador

Articoli correlati

  1. Al 3 giugno 2020,tra le fotocamere mirrorless con obiettivo intercambiabile con sensore full frame da 35 mm o equivalente, con AF a rilevamento del contrasto e AF a rilevamento di fase sul piano dell'immagine. Calcolata sui risultati della misurazione della velocità AF basata sulle linee guida CIPA (differenze dovute alle condizioni di scatto e agli obiettivi utilizzati). Metodi di misurazione interni. Condizioni di misurazione: EV12 (temperatura ambiente/ISO 100), Modalità manuale, obiettivo RF 24-105mm F4L IS USM (lunghezza focale 24 mm) con le seguenti impostazioni: otturatore attivato tramite il pulsante di scatto, AF a 1 punto (punto AF centrale), AF One-Shot.
  2. Durante lo scatto di foto con un obiettivo F1.2, punto AF centrale, AF One-Shot a 23 °C, ISO 100. Esclusi gli obiettivi RF con rivestimento Defocus Smoothing