ARTICOLO

Canon EOS R5
vs EOS R5

La videocamera ibrida EOS R5 C vanta le stesse qualità di EOS R5, con l'aggiunta di funzionalità professionali per i filmmaker, tra cui la registrazione a lunga durata in 8K e un'ampia scelta di formati video. Come capire qual è la soluzione più adatta a te? Ci siamo consultati con un esperto per saperne di più.

Canon EOS R5
vs EOS R5

Un uomo con una giacca arancione con cappuccio con in mano una videocamera Canon EOS R5 C davanti a uno sfondo di montagne coperte di nuvole.

EOS R5 C è una vera videocamera ibrida, in cui il mondo di Cinema EOS incontra quello di EOS R come mai prima.

Sulla carta, ma anche tra le mani, le videocamere Canon EOS R5 C e Canon EOS R5 hanno molto in comune. La videocamera ibrida Cinema EOS condivide molti dei comandi, delle funzioni e delle specifiche della sua corrispettiva EOS R System, tra cui le dimensioni compatte e la realizzazione di video in 8K e foto da 45 MP. Che differenza c'è allora tra le due videocamere?

Rispetto a EOS R5, EOS R5 C offre funzionalità video più professionali, tra cui un'ampia gamma di formati di registrazione, un terminale dedicato per timecode e una ventola integrata. Conserva però le stesse funzionalità foto dalle prestazioni elevate di EOS R5.

Ora esamineremo la tecnologia che accomuna le due videocamere e le principali differenze che le contraddistinguono, con i consigli esperti di Aron Randhawa, Product Specialist di Canon Europe.

Mani che reggono una videocamera ibrida Canon EOS R5 C, su cui è visibile un obiettivo con innesto RF.

Le videocamere Canon EOS R5 C e EOS R5 condividono l'innovativo obiettivo con innesto RF targato Canon. Rispetto all'innesto EF a 8 pin, il connettore a 12 pin dell'innesto RF garantisce una comunicazione molto più potente tra l'obiettivo e la videocamera.

Sistema di innesto RF

Sia EOS R5 C che EOS R5 utilizzano un innesto dell'obiettivo RF, con comunicazione a 12 pin: quattro più dell'innesto EF. In questo modo, la videocamera e l'obiettivo si scambiano informazioni in modo più rapido, sbloccando la messa a fuoco automatica migliorata, la stabilizzazione dell'immagine e le prestazioni ottiche, con vantaggi a livello pratico, come una regolazione più semplice dell'apertura.

"Senza dubbio, il principale punto di forza dell'innesto RF è la flessibilità che garantisce ai filmmaker" spiega Aron. "Non solo EOS R5 C apre le porte alla progettazione di obiettivi RF all'avanguardia, ma è anche totalmente compatibile con gli obiettivi cinematografici Canon e con quelli fotografici a innesto EF, grazie all'adattatore Canon EF-EOS R. EOS R5 C supporta perfino gli obiettivi anamorfici, tramite un adattatore di terze parti".

Un tecnico che indossa guanti bianchi sta pulendo il sensore di una fotocamera Canon.

Disponi di un kit Canon?

Registra il tuo kit per accedere a consigli gratuiti degli esperti, assistenza per le attrezzature, eventi ricchi d'ispirazione e offerte speciali esclusive con Canon Professional Services.
Un uomo che filma una donna con una videocamera ibrida Canon EOS R5 C montata su un monopiede.

"Pur essendo una videocamera full frame, EOS R5 C offre crop Super 35 e Super 16 se utilizzata in modalità video" spiega Aron. "Puoi così continuare a utilizzare uno zoom cinematografico Super da 35 mm".

Formati video

La caratteristica principale di EOS R5 C è la sua capacità di registrare internamente, con la funzione Cinema RAW Light, video full-frame in 8K a 12 bit fino a 30 fps (o 60 fps con una fonte di alimentazione esterna). Anche EOS R5 è in grado di registrare internamente video RAW in 8K a 12 bit, ma non offre registrazioni a lunga durata.

EOS R5 C introduce tre nuove opzioni per la funzione Cinema RAW Light: HQ (High Quality), ST (Standard) e LT (Light). "Anche questo esempio mostra quante possibilità in più ha a disposizione chi utilizza EOS R5 C" spiega Aron. "EOS R5 offre video RAW o file altamente compressi, ma non ci sono molte vie di mezzo. Inoltre, le riprese in formato RAW con EOS R5 sono soggette a limitazioni, per esempio sulla durata. Non è così con EOS R5 C".

"Con EOS R5 C hai a disposizione tante opzioni diverse" prosegue Aron. "Non solo tre versioni di Cinema RAW Light, ma anche la funzione XF-AVC che funziona come nella videocamera EOS C70, con la possibilità di scegliere tra diversi livelli di qualità – fino a 810 Mbps con ALL-I o Long GOP – e diverse risoluzioni. La videocamera dispone quindi di una scala molto dettagliata di impostazioni della qualità".

Dita che regolano l'interruttore foto/video sul lato superiore di una videocamera ibrida Canon EOS R5 C.

Avere sia una modalità foto che una video ad altissime prestazioni nella stessa videocamera significa dover passare da una all'altra. È, in ogni caso, un'operazione molto rapida. "Basta aspettare qualche secondo e Canon EOS R5 C passa da una modalità all'altra" dice Aron.

Funzionalità foto

EOS R5 C e EOS R5 vantano lo stesso sensore CMOS full-frame da 45 MP e le stesse specifiche per le fotografie. Non stupisce quindi che permettano di ottenere gli stessi risultati in termini di fotografie, anche se vi sono leggere differenze tra le due videocamere nel processo che porta all'immagine finale.

EOS R5 è dotata di tecnologia IS con spostamento del sensore, nota anche come IBIS (stabilizzazione integrata dell'immagine), che sposta il sensore per eliminare le vibrazioni della videocamera e, insieme a un obiettivo RF, garantisce una stabilità a 8 stop, la migliore del settore. EOS R5 C è dotata dello stesso sistema IS elettronico a 5 assi che si fa apprezzare nella videocamera EOS C70 e nell'originale EOS R, spesso preferito nel settore cinematografico professionale quando si lavora con obiettivi manuali, gimbal e stabilizzatori.

"Se cerchi le migliori prestazioni fotografiche, EOS R5 offre svariati vantaggi" spiega Aron. "Non solo la tecnologia IBIS, ma anche un corpo più compatto, che permette di riporla facilmente in una borsa per videocamere più piccola. Vanta una maggior efficienza energetica e ha una sola interfaccia utente. In questo modo, basta premere un pulsante per passare dallo scatto di foto alla registrazione di video.

"In definitiva, sia EOS R5 C che EOS R5 sono in grado di catturare immagini da 45 MP ad alta risoluzione fino a 20 fps e condividono le stesse funzionalità foto professionali, come la cattura di immagini RAW e C-RAW, la capacità di salvare immagini HEIF a 10 bit e il Timer intervallo per la fotografia in time-lapse".

Profilo di un videocamera ibrida Canon EOS R5 C.

EOS R5 C segue il progetto di design di EOS R5, ma ha una profondità leggermente maggiore, per ospitare la ventola integrata.

Canon EOS R5.

Entrambe le videocamere vantano uno schermo LCD touchscreen da 3,2 pollici e un mirino OLED ad alta risoluzione, che garantisce una visione nitida delle immagini sia di giorno che di notte.

Formato

Anche se Canon EOS R5 C e EOS R5 hanno un profilo simile, EOS R5 C presenta alcune importanti differenze in fatto di design. Quella più degna di nota è la profondità leggermente maggiore del corpo, che consente di ospitare un nuovo sistema di scarico termico. Una ventola per il raffreddamento disperde il calore dal corpo principale, rendendo possibile una registrazione a lunga durata in 8K.

"EOS R5 C è comunque incredibilmente leggera" dice Aron. "Il corpo pesa circa 30 g più di quello di EOS R5, ma quando tieni EOS R5 C tra le mani, non dà l'idea di essere più pesante". Tra l'altro vanta, al pari di EOS R5, un design, pulsanti e quadranti di altissima qualità. Allo stesso modo, è resistente alla polvere e all'umidità. La ventola integrata di EOS R5 C è inoltre separata dai componenti elettronici all'interno del corpo" spiega Aron.

Messa a fuoco automatica

Fedele alla sua natura ibrida, Canon EOS R5 C combina la tecnologia EOS iTR AF X – precisa e affidabile, introdotta per la prima volta con la videocamera EOS C70 – con lo stesso innovativo sistema Dual Pixel CMOS AF II di EOS R5.

Quando EOS R5 C è in modalità video, la tecnologia EOS iTR AF X consente una messa a fuoco automatica continua per oltre l'80% dell'area del sensore. Dispone inoltre del rilevamento occhi in modalità AF, introdotto di recente nella videocamera Canon XF605. "Significa che EOS R5 C è in grado di rilevare gli occhi, il viso e perfino la nuca di qualcuno quando rivolge lo sguardo altrove rispetto alla videocamera" dice Aron. "A differenza di EOS R5, questa videocamera dispone anche delle stesse opzioni professionali di Cinema EOS, come la modalità Face Only, che consentono di regolare la messa a fuoco automatica e aggiustare la velocità o la risposta della modalità AF.

Un uomo, ripreso in modo che solo la sua mano e la vita siano visibili, con in mano una Canon EOS R5C con un obiettivo 15-35 mm.

Scopri la videocamera Canon EOS R5 C

Tutto quello che devi sapere sulla nuova videocamera ibrida full-frame 8K professionale di Canon.

"Passando alla modalità foto con EOS R5 C, hai a disposizione lo stesso innovativo sistema Dual Pixel CMOS AF II di EOS R5, che copre il 100% dell'area del sensore, con l'aggiunta dell'apprezzato tracking degli animali".

Videocamera ibrida Canon EOS R5 C con obiettivo Canon RF 5.2mm F2.8L Dual Fisheye, montata su un treppiede rivolto verso il mare.

Sia EOS R5 C che EOS R5 sono compatibili con l'obiettivo Canon RF 5.2mm F2.8L Dual Fisheye, concepito per la creazione di contenuti VR a 180° tridimensionali, coinvolgenti e di alta qualità.

Funzione VR

Grazie ai loro sensori full-frame ad alta risoluzione, sia EOS R5 C che EOS R5 sono in grado di sfruttare al massimo il SISTEMA EOS VR di Canon. Se combinate con l'obiettivo RF 5.2mm F2.8L Dual Fisheye, con EOS VR Utility e con il plug-in EOS VR per Adobe Premiere Pro, entrambe le videocamere consentono ai content creator di realizzare facilmente contenuti stereoscopici VR a 180°.

"Il punto fondamentale è che in queste videocamere i sensori sono 8K e assicurano così la risoluzione necessaria per esperienze VR ad alta fedeltà, di qualità elevata, molto coinvolgenti" afferma Aron. "Rispetto a EOS R5, però, EOS R5 C è più indicata per questi progetti. Non permette solo di realizzare registrazioni a lunga durata, ma anche a una risoluzione in 8K a 60p (con alimentazione esterna): un miglioramento significativo, che rende i movimenti filmati più fluidi e naturali".

Retro di una videocamera ibrida Canon EOS R5 C, montata su un treppiede. Dallo schermo LCD touch screen si vede la metà inferiore del viso di un uomo.

Rispetto alla videocamera Canon EOS R5, EOS R5 C conta funzionalità video più professionali, tra cui il Wave Form Monitor, la funzione False Colour, l'importazione delle LUT 3D e una spia di registrazione.

Retro di una videocamera Canon EOS R5, montata su un treppiede per la realizzazione di un video.

"Se preferisci le foto o non hai bisogno di formati video della massima qualità, EOS R5 potrebbe essere la soluzione migliore" dice Aron. "Consente comunque di girare video in 4K fino a 30 fps a lunga durata e può perfino riprendere in formato ProRes RAW 8K tramite HDMI".

Qual è il modello più adatto alle tue esigenze?

Pur condividendo un design simile e offrendo le stesse risoluzioni foto e video, EOS R5 C e EOS R5 sono due videocamere sensibilmente diverse. "Ci sono diversi motivi per cui, al posto di EOS R5 C, potresti scegliere EOS R5, più indicata per chi preferisce le foto, o perfino EOS C70" suggerisce Aron. "Rispetto a EOS R5 C, EOS R5 è più compatta, ha una durata della batteria più lunga e gode di tutti i vantaggi della tecnologia IBIS per le foto.

"EOS C70 è dotata di filtri ND integrati, terminali XLR per un audio professionale e una durata della batteria ancora più lunga. Per questo, piacerà molto a chi è appassionato di riprese video. EOS R5 C, invece, è una videocamera ibrida. Che si realizzino foto o video, non scende mai a compromessi in fatto di qualità dell'immagine, e i videomaker che lavorano in solitaria la troveranno incredibilmente versatile".

Scritto da Marcus Hawkins

Articoli correlati

Leggi la newsletter

Fai clic qui per scoprire le storie da cui trarre ispirazione e le notizie entusiasmanti di Canon Europe Pro