Continua l'impegno di Canon nel mondo dell'arte con il ruolo di Digital Imaging Partner della mostra ArtFutura. Creature Digitali

Milano, 8 giugno 2017 - Forte di 70 anni di esperienza nel mondo dell'Imaging, Canon ha avviato nel corso del 2015 attraverso il programma IOX, Imaging of Italian Xellence, una nuova modalità di collaborazione con le istituzioni museali, artistiche e culturali nel loro processo di innovazione, supportandole grazie alle soluzioni dell'imaging ecosystem, nel cogliere le nuove opportunità offerte dal mondo digitale.

spinning

Paul Friedlander
Spinning Cosmos, 2017

Sono tantissime le iniziative di elevato valore artistico e culturale che Canon ha scelto di sostenere come Digital Imaging Partner, fornendo le più avanzate tecnologie di videoproiezione, visual communication e realtà aumentata.
Ultima in ordine di tempo è la mostra ArtFutura. Creature Digitali, ospitata presso i nuovi spazi espositivi dell'Ex Dogana di Roma dal 29 aprile al 10 settembre 2017 di cui Canon è Digital Imaging Partner con le sue tecnologie di videoproiezione, protagoniste al servizio degli artisti e delle loro opere.  
"La mostra ArtFutura. Creature Digitali, in cui arte e scienza si incontrano in modo virtuoso, è un ottimo esempio di come le tecnologie possano innovare la fruizione e la valorizzazione delle opere d'arte" afferma Massimiliano Ceravolo, Professional Imaging e Consumer Marketing Director di Canon Italia. "Per Canon l'innovazione tecnologica rappresenta un valido alleato nel promuovere il settore dell'arte conservandone il valore storico e rendendolo fruibile a un numero sempre maggiore di persone. Oggi, infatti, stiamo assistendo a modalità di allestimento sempre più digitali, in cui le mostre più tradizionali lasciano il posto a eventi in cui l'imaging e soprattutto il visitatore sono al centro del percorso espositivo. Mondo Mostre, curatore di ArtFutura, ha scelto le tecnologie LX di Canon con 24 proiettori Full HD a disposizione della creatività degli artisti, per realizzare in sette ambienti la spettacolarizzazione della propria espressione artistica.".

Canon crede quindi fortemente che l'innovazione tecnologica favorisca l'avvicinamento alle opere, alla storia e alla cultura e che possa costituire un valido alleato nel percorso di valorizzazione dell'arte. Tutto ciò è reso possibile dalle nuove modalità di fruizione del patrimonio artistico e culturale.
Ne sono un ulteriore esempio l'iniziativa al fianco di Virtuitaly nella realizzazione di "Uffizi Virtual Experience", la prima mostra immersiva in Italia dedicata alla Galleria degli Uffizi di Firenze; l'imponente videoproiezione realizzata per il progetto "Caravaggio EXPERIENCE" presso il Palazzo delle Esposizioni a Roma; un anno di collaborazione con il Museo Poldi Pezzoli di Milano ( dalla mostra "L'incanto dei Macchiaioli nella collezione di Giacomo e Ida Jucker" all'ultima dedicata a "Il Gioiello Italiano del XX secolo"); la prestigiosa partnership con la XXI Esposizione Internazionale della Triennale di Milano; "Hokusai, Hiroshige, Utamaro", la mostra dedicata alle opere dei tre artisti giapponesi più famosi al mondo; il contributo alla mostra Italian Beauty, un omaggio al design e all'opera poliedrica del progettista italiano Mario Bellini e il "Progetto Valorizzazione Museo della Battaglia del Senio" del Comune delle Alfonsine che Canon ha deciso di supportare attraverso Art Bonus nel quadro del suo impegno quale mecenate della cultura italiana.  
Maggiori informazioni su IoX: http://www.canon.it/iox/artfutura.aspx